CIME DI RAPE STUFATE

Stamattina al mercato della frutta e della verdura ho trovato le rape e ho ho deciso di farle stufate…In Puglia ogni famiglia ha la sua versione personale per questa ricetta…questa è quella che uso io…

Pulire le rape scartando le foglie esterne più grosse e
tenere le cime e qualche fogliolina più piccola…lavarle per
almeno tre o quattro volte…

metterle ancora grondanti d’acqua in una pentola, aggiungere
mezzo bicchiere d’acqua e mettervi sopra un coperchio (oppure un piatto)
di diametro inferiore rispetto alla pentola…

far cuocere a fiamma media per 15/20 minuti…trascorso tale
tempo prendere la pentola e premendo sul coperchio scolare
tutta l’acqua che avranno rilasciato le rape (questa procedura
serve per fargli perdere l’amaro)…si presenteranno così…

a questo punto condire le rape con due spicchietti d’aglio
schiacciati…

due/tre foglioline d’alloro fresco…

qualche rondella di porro (o cipolla)…

due pomodorini ciliegini tagliati in quattro (io ho messo un
unico pomodoro grosso tagliato in spicchi)…

due cucchiai d’olio extravergine d’oliva e mezzo bicchiere di
vino bianco, naturalmente salare e mescolare…rimettere
nuovamente il coperchio e porre sul fuoco a fiamma bassissima
finchè non si sarà consumato tutto il vino…a me è servita un’ora
e mezza…alla fine assumeranno questo aspetto…

qui nella terrina di terracotta…

con una fettina di pane alle fibre…

Co questa ricetta partecipo alla raccolta: http://pensieriedolcezze.blogspot.com/2010/01/raccolta-in-forma-con-gusto.html

                                                     Raccolta "In forma con gusto"