FEGATO ALLA VENEZIANA

Non amo moltissimo il fegato, però so che fa tanto bene perchè è ricco di ferro, soprattutto quello di cavallo. Ricordo che, quando ero piccola, tutte le volte che mia madre me lo propinava, per mandarlo giù lo riempivo di cremine (tipo senape) che con il fegato non c’entravano un bel niente, ma che di certo mi allietavano il boccone per me, amarissimo!!! Oggi sono cresciuta e potrei non mangiarlo affatto (visto che cucino io), ma purtroppo ho sposato un uomo che è una buona forchetta e che mangia tutto ma proprio tutto, per lui l’importante è che sia cucinato con criterio…perciò una tantum, comperiamo anche il fegato…In questi anni ne ho provato diverse varianti, per esempio c’è chi infarina il fegato per far creare una deliziosa cremina finale, ma a me, con questo metodo, è sempre uscito molto pastoso; un altra variazione è consiste nello sfumarlo con mezzo bicchiere di vino bianco, ma neanche questa preparazione mi ha particolarmente colpito…quindi alla fine ho elaborato una mia variante personale che mi ha molto soddisfatto (i veneti mi perdonino per favore :-)))…
IMGP5660.JPG

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:
  • 300 GR DI FEGATO DI VITELLO
  • 200 DI CIPOLLE
  • 20 GR DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • DUE FOGLIOLINE DI SALVIA
  • UN MESTOLO DI BRODO
  • SALE E PEPE Q.B.

PREPARAZIONE:

In una pentola mettere la cipolla affettata sottilmente, l’olio e due foglioline di salvia fresca…
IMGP5639.JPG
far cuocere a fiamma medio-bassa per 20-25 minuti, finchè risulti dorata ma morbida e stufata…
IMGP5648.JPG
a questo punto aggiungere il fegato tagliato a striscioline, il brodo, alzare la fiamma e far cuocere per pochissimi minuti, altrimenti il fegato s’indurisce e diventa immangiabile…salare, pepare e servire immediatamente…
IMGP5656.JPG
IMGP5684.JPG
IMGP5685.JPG
IMGP5691.JPG

RISOTTO INTEGRALE CON MELE E PINOLI

Questo è il primo piatto che ho preparato di ritorno da Roma. E’ un risotto d’autunno, delicato e raffinato; le mele che ho utilizzato sono delle mele verdissime, ma penso che se ne possano utilizzare anche altre tipologie. Per quanto riguarda il riso ho usato un riso integrale, infatti ultimamente mi sto avvicinando ai cereali e alla pasta integrale e li sto trovando buonissimi e molto sazianti!!! Al sapore dolciastro del risotto ho abbinato una manciata di pinoli tostati, che in danno sapore e scricchiolano in bocca. Ci sono due metodi per preparare questo risotto: il primo consiste nel cubettare le mele e metterle nel soffritto di riso e cipolla fin dall’inizio, il secondo, che è quello da me utilizzato, consiste nel grattugiare le mele ed aggiungerle gli ultimi due minuti!!! Ma passiamo alla ricetta:

IMGP5577.JPG

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 160 GR DI RISO INTEGRALE
  • MEZZA CIPOLLA
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINA D’OLIVA
  • 1 MELA VERDE GRANDE
  • MEZZO BICCHIERE DI SPUMANTE SECCO O IN ALTERNATIVA VINO BIANCO
  • DUE CUCCHIAI DI PINOLI TOSTATI
  • UN CUCCHIAIO DI PARMIGIANO GRATTUGIATO
  • UN CUCCHIAIO DI PANNA FRESCA
  • 3/4 DI LITRO DI BRODO VEGETALE

PREPARAZIONE:

Tostare i pinoli e metterli da parte. In una pentola fare un soffritto con olio e cipolla…

IMGP5566.JPG

dopo pochi minuti aggiungere il riso..

IMGP5567.JPG

appena diventa trasparente aggiungere anche lo spumante (o il vino bianco)…

IMGP5568.JPG

alzare la fiamma, far sfumare e aggiungere anche un bel mestolo di brodo vegetale…

IMGP5571.JPG

portare a cottura aggiungendo il brodo poco per volta, ci vorranno all’incirca 18 minuti…Un paio di minuti prima della fine della cottura, grattugiare la mela  sbucciata ed aggiungerla al risotto, mantecare con un cucchiaio di panna e i pinoli tostati…Far riposare un paio di minuti coperto e servire “all’onda”, con qualche altro pinolo tostato…

IMGP5575.JPG
IMGP5581.JPG
IMGP5584.JPG
IMGP5578.JPG

Colgo l’occasione per ringraziare la dolce Maria61m del sito DOLCI TENTAZIONI per avermi donato questo bellissimo premio:

happy101.jpg

Lo giro volentieri a tutti voi che mi volete bene e mi seguite con tanto affetto!!!

VITEL TONNè

magatello di vitello,vino bianco,sedano,carote,cipolla,aglio,prezzemolo,tonno,maionese,capperi

Il vitel tonnè, al contrario di quello che può suggerire il nome, è una ricetta tutta italiana. Questo delizioso piatto freddo trova le sue origini in Piemonte (il nome è proprio in dialetto piemontese) e nasce come antipasto, ma in dosi più massicce può essere servito anche come secondo piatto o addirittura come piatto unico. Il taglio di carne più adatto per questa preparazione è il girello o magatello di vitello, che è molto magro e si abbina perfettamente alla più sostanziosa salsa tonnata moderna fatta con la maionese; infatti originariamente la salsa di accompagnamento veniva preparata con uova sode, acciughe, capperi e con l’aggiunta del brodo della carne fino a raggiungere la consistenza desiderata. Conviene preparare questa ricetta con un giorno di anticipo, farla  riposare in frigorifero, coperta con pellicola trasparente, e servirla tirandola fuori mezz’ora prima di consumarla!!! In questo modo i sapori e le consistenze avranno tutto il tempo di amalgamarsi.

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:
  • 800 GR DI MAGATELLO DI VITELLO
  • 1 CAROTA MEDIA
  • 1 CIPOLLA MEDIA
  • 1 COSTA DI SEDANO
  • 1 BICCHIERE DI VINO BIANCO
  • UNA MANCIATA DI GAMBI DI PREZZEMOLO
  • 1 SPICCHIO D’AGLIO
  • 150 GR DI TONNO SOTT’OLIO SGOCCIOLATO
  • UN CUCCHIAIO DI CAPPERI SOTT’ACETO SGOCCIOLATI
  • 220 GR DI MAIONESE
PREPARAZIONE:
Liberare il magatello dal grasso visibile, con l’aiuto di un coltello affilato…
IMGP5037.JPG
IMGP5039.JPG
legare il pezzo di carne con uno spago da cucina…io lego, con un cappio semplice, un’estremità della carne e poi proseguo per l’intero pezzo…
IMGP5043.JPG
IMGP5044.JPG
IMGP5045.JPG
…passando lo spago anche sul retro del pezzo di carne e facendo un nodo all’estremità opposta.
IMGP5047.JPG
In un pentolone, che possa contenere la carne, mettere  sedano, carota, cipolla, prezzemolo, vino, aglio e acqua e portare a bollore…
IMGP5051.JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Appena bolle salare, aggiungere la carne e far cuocere per un’ora. Al termine della cottura far raffreddare la carne nel suo brodo di cottura per due ore e mezzo.

IMGP5054.JPG

dopo la cottura il pezzo di carne si ridurrà più o meno del 30%…

IMGP5057.JPG
Mentre la carne si raffredda, preparare la salsa tonnata frullando tonno e capperi, e aggiungendo al trito ottenuto, la maionese…mescolare fino ad ottenere una salsa cremosa…
IMGP5073.JPG
Affettare finemente il magatello, ormai freddo, e riporre le fettine in un piatto da portata…
IMGP5066.JPG
oppure in piatti mono-porzione…
IMGP5072.JPG
guarnire con la salsa tonnata e qualche cappero…
IMGP5079.JPG
IMGP5080.JPG
IMGP5090.JPG
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Antonella del sito LA CUCINA DI ANTONELLA:
676138014_1530938.gif

PEPERONI AL PANGRATTATO IN COCOTTE E PREMIO

L’altro giorno al mercato della frutta e della verdura ho trovato dei bei peperoni colorati….così ne ho preso un chilo e li ho preparati in vari modi, alla fine era rimasto un peperone giallo in fondo al frigo…era lì che mi guardava tutto dispiaciuto per averlo lasciato da solo, e così ho optato per questa ricetta che mi piace particolarmente, ma che, per evitare di accendere il forno, non avevo ancora cucinato!!!! Ho dovuto fare il sacrificio ma n’è davvero valsa la pena!!! Si possono gustare sia caldi sia tiepidi sia freddi…

 

IMGP4203.JPG

 

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

  • DUE PEPERONI MEDI
  • UN CUCCHIAIO DI CAPPERI
  • UNA DECINA DI OLIVE VERDI A RONDELLE
  • UNO SPICCHIO D’AGLIO
  • MEZZA CIPOLLA BIANCA O ROSSA
  • BASILICO A PIACERE
  • PANGRATTATO
  • SALE
  • OLIO

PROCEDIMENTO:

Arrostire i peperoni e chiuderli in un sacchetto per alimenti per 15 minuti, poi spellarli e tagliarli in falde…

IMGP4171.JPG

in una coppa mettere uno spicchio d’aglio in camicia tagliato in due…

IMGP4174.JPG

un cucchiaio di capperi, mezza cipolla tagliata a fettine sottili e le olive verdi a rondelle (io non le ho messe)…

IMGP4175.JPG

tagliare i peperoni a striscioline ed aggiungerli…

IMGP4179.JPG

mescolare e salare poco…

IMGP4180.JPG

unire anche il pangrattato e a piacere un cucchiaio di grana grattugiato (io non l’ho messo)…

IMGP4182.JPG

basilico e prezzemolo spezzettati grossolanamente con le mani…

IMGP4183.JPG

mescolare con un filo d’olio e mettere in una cocotte da forno…

IMGP4186.JPG

mettere ancora un pò di pangrattato e un filo d’olio…

IMGP4187.JPG

infornare a 180° per 25/ 30 minuti…

IMGP4193.JPG

far rassettare qualche minuto e servire…io li preferisco tiepidi con un goccio d’olio a crudo…

IMGP4204.JPG
IMGP4206.JPG

Con questa ricetta partecipo al contest di Bietolina del sito BIETOLINA IN CUCINA:

Pepper_2.JPG

Ringrazio la cara Milù del sito: MILù DI TUTTO DI PIù per avermi omaggiata di questa bellissima streghetta e la giro a chiunque vorrà prenderla, purtroppo non ho il tempo materiale per girarlo a 7 blog amici:

 

premio_incantesimo.jpg

 

Premio Incantesimo

Escobita, escobita,
que cada año me ponga más bonita.
Sapo, sapito, que este año me vaya mejorcito.
Caldero, calderito que me abunde el dinerito.
Si en el 2010 la buena suerte quieres gozar,
a 7 brujas en tu blog has de copiar

Traduzione :

Scopa scopa,
che ogni anno mi fai più carina, rospo, rospo,
che questo anno mi vada meglio,
paiolo, paiolo che mi abbondi il denaro.
Se nel 2010 la buona fortuna vuoi godere,
a 7 streghe nel tuo blog devi farlo copiare.

La giro ai seguenti 7 blog:

  1. La cucina di federica
  2. La cucina degli angeli
  3. Accanto al camino’s blog
  4. Cucchiaio e pentolone
  5. La casa di Betty
  6. Le ricette di Nicola
  7. Sapore di vaniglia