YOGURT FATTO IN CASA

Qualche tempo fa, cercando tra le varie ricette da provare, ho trovato quella dello yogurt…mi è piaciuta così tanto che non l’ho più lasciata….Come per la ricetta della ricotta, anche questa è stata presa da Internet, ma non conoscendo l’autore , posso solo dire che, se qualcuno dovesse riconoscerla come sua, può contattarmi ed io scriverò il proprio nome…

INGREDIENTI:
-1 LITRO DI LATTE FRESCO PARZIALMENTE SCREMATO A TEMPERATURA AMBIENTE
-1 VASETTO DA 125 GR DI YOGURT BIANCO MAGRO A TEMPERATURA AMBIENTE

Portare il latte ad ebollizione in una pentola….


Abbassare la fiamma e farlo sobbollire per 20 minuti, poi
con un mestolo forato raccogliere la patina superficiale…


A questo punto immergere la pentola in un’altra 
contenente acqua ghiacciata e portare il latte alla temperatura
di 40-42°…io avevo il termometro da cucina…

A questo punto mettere qualche cucchiaio di latte nello yogurt
e mescolare…

ed infine versare lo yogurt nella pentola e mescolare…


Travasare il latte, filtrandolo, in un contenitore di vetro…

Coprire con un coperchio e poi con un plaid di lana e tenere
in un luogo asciutto per 10 ore…

Passate le 10 ore trasferite lo yogurt formatosi nei contenitori…

…metterlo per qualche ora in frigorifero e gustarlo…


Io lo dolcifico con un cucchiaino di zucchero di canna e lo
accompagno con della frutta fresca…

PANDOLCE DI FARRO DA COLAZIONE

L’altro giorno stavo pensando che è un pò che non pubblico una ricetta di lievitati…quindi, cercando nel quaderno delle ricettine da provare da anni, è uscito questo pan dolce…

INGREDIENTI:
-200 GR. DI FARINA DI FARRO
-200 GR. DI FARINA MANITOBA
-10 GR. DI FECOLA DI PATATE
-100 GR. DI ACQUA
-40 GR. DI OLIO DI SEMI
-60 GR. DI ZUCCHERO
-10 GR. DI LIEVITO DI BIRRA
-UN PIZZICO DI SALE
-AROMA A SCELTA: TRA VANILLINA, SCORZA DI LIMONE, SCORZA D’ARANCIA

Cominciare a mescolare la farina di farro con quella manitoba…



In 50 gr. di acqua tiepida sciogliere un cucchiaio di zucchero 
e il lievito…




Aggiungere 60 gr. di farina, mescolare, coprire e lasciar
lievitare per 45 minuti…



dopo la lievitazione…

a questo punto formare un impasto con la rimanente farina,
il pizzico di sale, la fecola, l’olio, lo zucchero, l’aroma a piacere
(io buccia di limone) e la restante acqua…

mettere l’impasto in uno stampo da plumcake foderato di
carta forno…

far lievitare fino al raddoppio ( circa un’ora)…

cuocere a 180/200° per 35 minuti circa…


io di solito lo taglio a fettine…



…e le tosto in forno a 180° per 15 minuti, girandole a metà
cottura, se necessario…

le mangio al naturale…

oppure con un pò di miele…



Con questa ricetta partecipo al contest di Littledesserts del sito I LOVE DESSERTS:

Mani+nella+manitoba.jpg

RICOTTA FATTA IN CASA

Questa ricetta è presente su tantissimi blog e forum di cucina, per cui non so da chi sia nata l’idea di realizzarla, io stessa l’ho trascitta sul mio quaderno di ricette, parecchio tempo fa…

INGREDIENTI (PER UNA RICOTTINA DA 200 GR.):

-1 LITRO DI LATTE FRESCO PARZIALMENTE SCREMATO
-2 CUCCHIAI DI ACETO O SUCCO DI LIMONE
-1 CUCCHIAINO DI SALE

In una pentola abbastanza grande mettere il litro di latte e il cucchiaino di sale
e mettere sul fuoco a fiamma bassa, girando ogni tanto per non far formare la patina superficiale…

appena inizia a bollire dare una mescolata e mettere due
cucchiai di aceto (o succo di limone)…

coprire con un piatto e lasciar riposare per 15 minuti…

dopo un quarto d’ora sono pronti i fiocchi di ricotta…

prendere un’altra pentola, metterci su un colino a maglie fitte
coperto con due garze, e porvi una fuscella per la ricotta…filtrare…

far riposare in frigorifero in un piatto con un pò di liquido
filtrato, serve per non farla seccare troppo…

dopo cinque ore è pronta…

Il sapore non è proprio quello della ricotta ma è molto più
simile ad un formaggio fresco…sicuramente da provare…

SALMONE AFFUMICATO

Tempo fa io e mio marito abbiamo visto un video su come fare il salmone affumicato in casa, solo che non siamo riusciti più a ritrovare il nome del sito, per cui non lo posso citare…Comunque ho provato a farlo e il sapore è identico a quello comprato…un bel risparmio per noi che lo mangiamo spesso!!!

Comperare dal pescivendolo un bel filetto di salmone (il nostro era 500gr) e deliscarlo…

pestare in un mortaio tre cucchiai di sale grosso e tre cucchiai
di zucchero di canna…

prendere una pirofila che possa contenere per intero il filetto
e mettere un sottile strato del composto di zucchero e sale…

mettere il salmone…

e ricoprirlo del rimanente composto di sale e zucchero…

coprire con pellicola per alimenti e porre in frigorifero
per 12 ore…

dopo il riposo in frigo…

tagliato a fettine sottili…

e sulle tartine…

a noi è piaciuto molto…