CARPACCIO DI POLIPO IN SALSA DI MANDORLE E ARANCIA

L’altro giorno avevo un bel polipetto e così ho pensato di farlo a carpaccio…

Prendere un polipo (il mio pesava 500 gr) e bollirlo per 35 minuti, di solito il tempo di bollitura
è di un’ora per chilo di polipo, ma il metodo migliore per controllare la cottura è infilzare un tentacolo
con uno stuzzicadenti, se questo non oppone resistenza ma ci passa agevolmente allora il polipo è cotto…

Mentre il polipo si raffredda prendere una bottiglia di plastica
vuota tagliarla e tagliarla in due…

Con una forbice appuntita praticare dei fori sul retro della stessa…

A questo punto tagliare a pezzettini il polipo e formare degli
strati compatti al’interno della bottiglia…

finiti gli strati mettere un peso sulla bottiglia, premere
e far scolrare tutta l’acqua che viene fuori…

con tutto il peso lasciarlo in frigo per 24 ore, ma anche di più
non guasta…

Il giorno dopo uscire la bottiglia dal frigorifero e tagliarla
delicatamente con un forbice per liberare il polipo….

tagliarlo a fettine delle dimensioni volute e servirlo con un’emulsione
di olio, sale, limone e prezzemolo, io ho preparato una variante…
Qualche ora prima di togliere il polipo dal frigo ho preparato un olio
aromatizzato alle mandorle…

al quale ho aggiunto tre cucchiai di succo d’arancia…

ho fatto riposare per 4 ore,poi ho filtrato la salsina…

Infine ho servito il polipo con un pò di radicchio…

e la salsina…

qui una visione d’insieme…

Con questa ricetta partecipo al contest di Silvia e Pesca in Sicilia:

pesca.jpg

POLPO A PIGNATA DI CASA MIA

L’altra sera avevo voglia di qualcosa di rustico così ho preparato il polpo a pignata, così come lo facciamo qui in Puglia…

Per due persone prendere un polipo medio, pulirlo e tagliarlo a pezzetti non molto piccoli…

prendere anche qualche foglia di alloro, meglio se fresco…

in una pentola di terracotta mettere il polipo, 5/6 pomodori
ciliegini tagliati in quarti…

uno spicchio d’aglio schiacciato, le foglie d’alloro, un goccio d’olio
extravergine d’oliva e se piace qualche rondella di porro…(noi
adoriamo il porro!!!)

mischiare il tutto con un cucchiaio, tappare con un foglio
di carta forno e con il coperchio della pentola…in questo modo…

porre sul fuoco a fiamma bassa per 50 minuti (in base alle
dimensioni del polipo il nostro era 700 gr)…senza mai aprire la
pentola ma agitandola di tanto in tanto, stando attenti a non
bruciarsi…

appena pronto servire fumante con due fette di pane rustico…

GAMBERETTI FLAMBE’

Oggi ho deciso di postarvi un secondo di pesce facile e veloce…i GAMBERETTI FLAMBE’

Partiamo dalla sgusciatura…prendere un gamberetto metterlo al contrario e praticare
un’incisione che va dalla testa fino alla coda…

tagliare la coda…

…e la testa…

quindi sgusciare il gamberetto…

dopo aver sgusciato tutti i gamberetti,
in una pentola anti-aderente mettere un goccio d’olio…

aggiungere uno spicchio d’aglio (io l’ho tagliato a lamelle)…

quando l’aglio diventa dorato toglierlo e buttare in padella i gamberetti…

farli rosolare un paio di minuti…

e sfumarli con un bicchierino di buon brandy…

inclinare leggermente la pentola in avanti…

e far fare la fiamma…

far restringere il sughetto e a fine cottura aggiungere
un pò di prezzemolo tritato…

impiattare…