POLPO A PIGNATA DI CASA MIA

L’altra sera avevo voglia di qualcosa di rustico così ho preparato il polpo a pignata, così come lo facciamo qui in Puglia…

Per due persone prendere un polipo medio, pulirlo e tagliarlo a pezzetti non molto piccoli…

prendere anche qualche foglia di alloro, meglio se fresco…

in una pentola di terracotta mettere il polipo, 5/6 pomodori
ciliegini tagliati in quarti…

uno spicchio d’aglio schiacciato, le foglie d’alloro, un goccio d’olio
extravergine d’oliva e se piace qualche rondella di porro…(noi
adoriamo il porro!!!)

mischiare il tutto con un cucchiaio, tappare con un foglio
di carta forno e con il coperchio della pentola…in questo modo…

porre sul fuoco a fiamma bassa per 50 minuti (in base alle
dimensioni del polipo il nostro era 700 gr)…senza mai aprire la
pentola ma agitandola di tanto in tanto, stando attenti a non
bruciarsi…

appena pronto servire fumante con due fette di pane rustico…

POLPO A PIGNATA DI CASA MIAultima modifica: 2009-12-23T10:34:31+01:00da luciana90
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “POLPO A PIGNATA DI CASA MIA

  1. Perché non bisogna mai aprire la pignata? e perché quel foglio di carta forno? Poi un’altra cosa..mia zia lo fa col sugo..ma quando bisogna metterlo? Bisogna fare il soffritto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.