PASTA BRISéE DOLCE

Da oggi inauguro una nuova sezione all’interno del mio blog: RICETTE DI BASE. Mi sembrava giusto dare un pò di spazio a quelle preparazioni che spesso sottovalutiamo, dandole per scontate!! Senza di loro infatti non avremmo la possibilità di creare e pasticciare, come facciamo ogni giorno. L’autunno mi ricorda le torte, in generale, e per questo ho deciso di cominciare da una brisée dolce. Io la considero una via di mezzo tra la frolla e la sfoglia, e il suo non essere eccessivamente dolce la rende adatta ad essere farcita con i ripieni più svariati. Come quasi tutti i tipi d’impasto, anche questo può essere congelato e scongelato all’occorrenza. Difatti per la mia mancanza di tempo, spesso e volentieri ne preparo grandi quantità che poi suddivido in panetti e scongelo al bisogno. Questa volta ho deciso di fotografare il tutto, sperando che a qualcuno possa essere d’aiuto…Tra qualche post vi mostro l’uso che ne ho fatto io!!!!

INGREDIENTI:

  • 500 GR DI FARINA 00 SETACCIATA
  • 250 GR DI BURRO
  • 100 DI ZUCCHERO
  • UN PIZZICO DI SALE
  • SCORZA DI LIMONE GRATTUGIATA
  • ACQUA FREDDA Q.B.

PROCDIMENTO:

Mettere la farina setacciata su una spianatoia…

IMGP5626.JPG

fare la fontana ed aggiungere il burro a pezzetti…

IMGP5628.JPG

la scorza di limone…

IMGP5629.JPG

impastare fino ad amalgamare il tutto…

IMGP5630.JPG

aggiungere lo zucchero a velo setacciato…

IMGP5631.JPG

mescolare il tutto…

IMGP5633.JPG

aggiungere acqua fredda quanto basta ad ottenere un impasto consistente…

IMGP5635.JPG

avvolgerlo nella pellicola trasparente e metterlo in frigo per almeno un’ora prima di utilizzarlo oppure congelarlo direttamente…

IMGP5637.JPG

 

 

MUFFINS ZENZERO E VANIGLIA

Di solito il pomeriggio faccio merenda con uno o due frutti di stagione, sono talmente tanto dolci (soprattutto quelli estivi) che non ho bisogno d’altro per sentirmi soddisfatta!!! ma ieri mio marito è stato al lavoro tutto il giorno, e così, per consolarmi, la mattina ho preparato questi dolcissimi muffins!!! Non si sa con certezza se la parola “muffin” derivi dal francese “mouflet”, che significa “morbido”, “soffice”, oppure dal tedesco “muffen”, che significa “piccola torta”. In effetti i muffins sono proprio delle piccole torte, la cui caratteristica principale è  quella di mantenersi soffici per qualche giorno. Un’altra curiosa particolarità è la forma che questi assumono dopo la cottura, infatti l’impasto fuoriesce dallo stampino fino a formare una cupoletta molta carina da vedere, per cui, una volta sformati questi dolcetti sembrano dei funghetti!! Un’altra cosa interessante, che non tutti sanno, è che i muffins inglesi sono diversi da quelli americani…infatti i primi sono fatti con il lievito di birra e sono piuttosto piatti, mentre i secondi sono fatti con il lievito per dolci e sono più gonfi e lievitati, proprio come li conosciamo noi!!! Per una buona riuscita dei muffins occorre seguire alcune regole…innanzi tutto si mescolano separatamente gli ingredienti secchi e quelli umidi, poi si uniscono i due composti. L’impasto finale non deve essere lavorato a lungo, non appena tutti gli ingredienti sono amalgamati, il composto si trasferisce negli stampini!!! Possono essere realizzati di varie dimensioni e aromatizzati in vari modi: arancia, limone, mirtilli, cannella, gocce di cioccolato, mela, avena, frutta secca, cocco…io ho scelto l’abbinamento vaniglia-zenzero, che mi piace particolarmente in questo periodo!!! Ne esistono anche delle ottime versioni salate!!!

IMGP5151.JPG

INGREDIENTI PER 8-10 MUFFINS:

  • 250 GR DI FARINA 00
  • 90 GR DI OLIO DI SEMI (OPPURE 110 GR. DI BURRO SCIOLTO)
  • 190 DI ZUCCHERO
  • 1/2 BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI
  • 120 ML DI LATTE
  • 2 UOVA MEDIE
  • UN CUCCHIAO DI ZENZERO IN POLVERE
  • SEMI DI MEZZA BACCA DI VANIGLIA
  • UN PIZZICO DI SALE

PREPARAZIONE:

In coppa una mettere farina, zucchero, sale e zenzero…

IMGP5098.JPG
e mescolare…
IMGP5099.JPG
In un’altra coppa mettere olio (o burro sciolto), uova, latte e semi di vaniglia…
IMGP5100.JPG
e mescolare…
IMGP5101.JPG
unire i due composti versando a poco a poco l’impasto umido in quello secco…
IMGP5102.JPG
il composto finale, molto denso…
IMGP5104.JPG
Con l’aiuto di un cucchiaio versare l’impasto in stampi da muffins imburrati e infarinati, avendo cura di riempirli solo per due terzi…
IMGP5105.JPG
Mettere in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti…
IMGP5106.JPG
Prontiii….
IMGP5111.JPG
Alcuni li ho dovuti “caricare” e “scaricare”…
IMGP5124.JPG
mentre altri hanno fatto un “giro turistico” della mia cucina…
IMGP5130.JPG
…un altro “monello” si è messo il “cappello”…
IMGP5131.JPG
ma alla fine sono riuscita a metterli tutti in riga!!!
IMGP5139.JPG
e questo è l’interno morbidoso…
IMGP5146.JPG

Con questa ricetta partecipo al contest di Marta, Margherita e Martina del sito MMM:
birthday-cupcake.jpg

TORTA AL LIMONE E SEMI DI PAPAVERO

Questa ricetta l’ho preparata ieri pomeriggio perchè avevo voglia di cambiare tipologia di colazione (mi piace sempre variare :-)). E’ una semplice e fresca torta al limone arricchita dai semi di papavero e ingolosita da uno sciroppo al limone (facoltativo) molto gradevole. Io ne ho assaggiato una fettina al naturale ed è già molto buona, ma con lo sciroppo è tutta un’altra cosa!!! volendo si può spolverizzare semplicemente di zucchero a velo…insomma le alternative per gustarla sono varie!!!
IMGP4818.JPG

INGREDIENTI PER UNA TEGLIA DA 20/22 CM DI DIAMETRO:

  • 87,5 GR DI FARINA “00” SETACCIATA
  • 87,5 GR DI FECOLA DI PATATE SETACCIATA
  • 8 GR DI LIEVITO PER DOLCI (CIRCA MEZZA BUSTINA, PER CHI USA IL “PANEANGELI”)
  • 2 UOVA GRANDI
  • 150 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
  • 1 BICCHIERE DI PLASTICA DI OLIO DI SEMI
  • 125 GR DI LATTE
  • SCORZA GRATTUGIATA DI MEZZO LIMONE
  • DUE CUCCHIAI PIENI DI SEMI DI PAPAVERO
  • UN PIZZICO DI SALE

PER LO SCIROPPO AL LIMONE (FACOLTATIVO):

  • IL SUCCO DI UN LIMONE SPREMUTO
  • 130/140 GR DI ZUCCHERO (A SECONDA DELL’ASPREZZA DEL LIMONE)
PROCEDIMENTO:
Con l’aiuto di una frusta elettrica montare le uova con lo zucchero…
IMGP4762.JPG
aggiungere l’olio di semi…
IMGP4763.JPG
la scorza di limone…
IMGP4764.JPG
i semi di papavero…e continuare a mescolare…
IMGP4765.JPG
IMGP4766.JPG
aggiungere la farina, la fecola e il lievito setacciati e il pizzico di sale…
IMGP4767.JPG
verrà fuori un impasto molto cremoso…
IMGP4768.JPG
a questo punto aggiungere il latte e mescolare nuovamente…
IMGP4769.JPG
Mettere l’impasto ottenuto in una teglia foderata di carta forno e far cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35/40 minuti (vale la prova stecchino)…
IMGP4772.JPG
Lasciar raffreddare e servire da sola…
IMGP4778.JPG
IMGP4780.JPG
IMGP4796.JPG
oppure con lo sciroppo al limone ottenuto mettendo sul fuoco, a fiamma bassissima, lo zucchero e il succo di limone per pochi minuti…
IMGP4797.JPG
giusto il tempo di far sciogliere lo zucchero nel succo…
IMGP4800.JPG
versare direttamente sulla torta…
IMGP4813.JPG
IMGP4809.JPG
IMGP4815.JPG
IMGP4831.JPG

IMGP4824.JPG

TORTINO TRILOGY D’ESTATE

Negli ultimi periodi, causa temperature metereologiche troppo elevate, non sono stata troppo dietro ai fornelli…infatti io e mio marito abbiamo mangiato, per lo più, cibi poco elaborati ma soprattutto molto freschi e digeribili!!! Ma l’altro giorno c’è stato un bell’ abbassamento delle temperature (addirittura ha fatto un temporale) ed io ne ho approfittato per far funzionare il mio caro amico forno, che è sempre meglio tenere attivo (altrimenti mi s’impigrisce troppo e poi non lavora bene!!!! 😉 )…Questo tortino ce l’ho in mente da parecchio tempo, mi serviva solo la scusa per realizzarlo…beh questa scusa me l’ha fornita la cara amica Alessia del sito In cucina con la sposa del vento, che ringrazio di vero cuore per aver organizzato il suo bellissimo concorso sulla vaniglia…io in pratica l’adoro!!! la metto ovunque, anche nello zucchero (faccio essiccare la bacca e la frullo con lo zucchero…mmm) e poi ci dolcifico il caffè!!!!…Questo tortino è formato, come dice il nome stesso, da tre strati: partendo dal basso abbiamo un biscuit al cioccolato (simile a quello che usa per i rotoli) sormontato da uno strato di panna cotta alla vaniglia (ma si può mettere anche del semifreddo alla vaniglia, oppure una mousse o ancora una spuma) e per finire in bellezza abbiamo un bel cappuccio di gelée alla pesca (che può essere sostituito da qualsiasi altro frutto)….Siccome è un dolce estivo ho optato per una panna cotta (che a me dà un’idea più fresca rispetto ai semifreddi o alle mousse, che mi ricordano un pò l’inverno) e una gelée alla frutta…

IMGP4380.JPG

INGREDIENTI PER IL BISCUIT AL CIOCCOLATO (STAMPO DA CIRCA 10 CM DI DIAMETRO):

  • 2 UOVA MEDIE
  • 20 GR DI ZUCCHERO A VELO
  • 10 GR DI CACAO AMARO IN POLVERE O CIOCCOLATO FONDENTE TRITATO
  • 20 GR DI FARINA
  • 5 GR DI SALE FINO

PROCEDIMENTO PER IL BISCUIT:

Montare le uova con lo zucchero setacciato ed un pizzico di sale…

IMGP4342.JPG

…fino ad ottenere un composto spumoso…

IMGP4343.JPG

aggiungere il cacao e la farina mescolati e setacciati e mescolare dal basso verso l’alto per non smontare il composto…

IMGP4344.JPG

mettere l’impasto ottenuto in una sacca da pasticceria e formare, su una teglia rivestita di carta forno, dei cerchi del diametro del tortino…
IMGP4346.JPG

far cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti e coprire il biscuit con un panno umido fino a raffreddamento…
INGREDIENTI PER LA PANNA COTTA ALLA VANIGLIA:
  • 125 GR DI LATTE INTERO
  • 125 DI PANNA FRESCA
  • 25 GR DI ZUCCHERO A VELO
  • POCO MENO DI MEZZA BACCA DI VANIGLIA
  • 3 GR DI COLLA DI PESCE
PROCEDIMENTO:
Con un coltello incidere la bacca di vaniglia…
IMGP4020.JPG
mettere in ammollo per 10 minuti in acqua fredda, la colla di pesce…porre sul fuoco latte, panna e bacca di vaniglia, portare ad ebollizione e far riposare qualche minuto, togliere la bacca…
IMGP4023.JPG

strizzare la colla di pesce ed aggiungerla al composto, mescolare in maniera tale da farla sciogliere, far riposare un attimo…

Con un coppa-pasta sistemare i contorni del biscuit al cioccolato, oramai freddo…

IMGP4368.JPG

mettere dei pezzetti di acetato intorno al coppa-pasta, posizionare sul fondo la base di biscuit e versare la panna cotta…far rassodare in freezer per un’oretta…
IMGP4369.JPG

INGREDIENTI PER LA GELEE ALLA PESCA:
  • 230 GR DI PESCHE
  • 100 GR DI ZUCCHERO (DIPENDE ANCHE DALLA DOLCEZZA DELLA FRUTTA)
  • POCHE GOCCE DI SUCCO DI LIMONE
  • UN CUCCHIAIO DI ACQUA
  • 3 GR DI COLLA DI PESCE
PROCEDIMENTO:
Tagliare a cubetti le pesche (un paio piccole), e tritarne la polpa al frullatore…mettere in ammollo la colla di pesce in ammollo in acqua fredda…
IMGP4376.JPG

porre in un pentolino la polpa di pesca, l’acqua, il limone e lo zucchero e far riscaldare senza portare a bollore, togliere dal fuoco e aggiungere la colla di pesce ben strizzata, mescolare per fare sciogliere…togliere dal freezer il tortino e versare la gelée sulla panna cotta alla vaniglia, ormai solidificata…mettere nuovamente in freezer per 10 minuti e poi in frigo per 12 ore…servire…io l’ho ingentilito con qualche decorazione di caramello…
IMGP4382.JPG
IMGP4395.JPG

IMGP4381.JPG
IMGP4396.JPG

qualche particolare delle decorazioni di caramello…
IMGP4400.JPG
IMGP4402.JPG
IMGP4404.JPG

…e dell’interno…
IMGP4425.JPG
IMGP4432.JPG

qualche immagine speculare…
IMGP4444.JPG
IMGP4438.JPG

Con questa ricetta partecipo al concorso, indetto da Alessia del sito IN CUCINA CON LA SPOSA DEL VENTO: VANILLA COOKING-IN CUCINA CON VANIGLIA
vaniglia.jpg

 

MAHALABIA

Per il compleanno di mio marito cercavo un dolce fresco e non troppo pesante da preparare…così…cerca di qua…cerca di là ho trovato questo budino di riso egiziano…mi ha subito colpito per la presenza di ingredienti particolari quali l’acqua di rose e la farina di riso…Tutte le ricette che ho trovato su Internet sono uguali, perciò non so da chi sia partita la pubblicazione di tale bontà…posso solo dire che è un dolce al cucchiaio davvero gustoso e leggero, ottimo anche a merenda…

 

IMGP3840.JPG

 INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:

  • 3 TAZZE (500 ML) DI LATTE
  • 3 CUCCHIAI (60 GR) DI FARINA DI RISO
  • 1 TAZZA (80 GR) DI ZUCCHERO SEMOLATO
  • 1 CUCCHIAIO (10 ML) DI ACQUA DI ROSE O AROMA ALL’ARANCIO
  • PISTACCHI SECCHI TRITATI

PROCEDIMENTO:

Dal totale togliere un bicchiere di latte e mescolarlo con la di farina di riso…

IMGP3810.JPG
IMGP3811.JPG
In un pentolino mettere il restante latte e lo zucchero e
portare ad ebollizione…
IMGP3812.JPG
aggiungere la crema di latte e riso preparata in precedenza,
abbassare la fiamma e mescolare fino alla densità desiderata…
IMGP3826.JPG
aggiungere l’acqua di rose (io aroma all’arancia) e dare
un ‘ulteriore mescolata…
IMGP3828.JPG
versare in bicchierini di vetro monoporzione e far raffreddare…
IMGP3833.JPG
servire con pistacchi o mandorle tritati…io ho messo anche
qualche pezzettino di albicocca…eventualmente si può spolverizzare
con la farina di cocco…

IMGP3851.JPG
IMGP3854.JPG

STELLINE LIMONE E MENTA

Dopo questa prolungata assenza, durata quasi venti giorni, eccomi di ritorno…pensavate di esservi liberati di me eh??? ed invece no!!!! A parte gli scherzi, ci sono stati dei problemi di salute di mio marito che per fortuna si stanno risolvendo, anche se psicologicamente ci portiamo ancora dietro gli strascichi, ma l’importante è andare avanti ed avere tanta fede…L’altro ieri avevo qualche minuto di tempo ed ho potuto dedicarmi un pò alla cucina; La mia idea iniziale era di fare dei semplici biscottini di frolla aromatizzati al limone e menta, ma quando sono andata al supermercato per comperare gli ingredienti, nel banco frigo ho visto uno yogurt, di una nota marca, proprio al gusto di limone e menta, quindi ho pensato di aggiungere nell’impasto qualche cucchiaiata di quello…ma…quando mi sono messa a preparare l’impasto, ahimè, ho notato che avevo finito il burro e quindi alla fine ho preparato questi biscottini limone-menta, sostituendo il burro con lo yogurt…E pensare che ero partita da tutt’altra ricetta!!!! 

INGREDIENTI:

-250 GR DI FARINA 00

-125 GR DI YOGURT LIMONE MENTA (O ALTRO GUSTO A PIACERE)

-UN PIZZICO DI SALE

-100 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO

-UN CUCCHIAINO DI LIEVITO PER DOLCI (FACOLTATIVO, IO L’HO MESSO E SONO USCITI BELLI ALTI!!!)

-UN UOVO MEDIO

– A PIACERE UN CUCCHIAIO D’OLIO (IO NON L’HO MESSO)

Pesare e setacciare la farina…

IMGP3438.JPG 

aggiungere il lievito, un pizzico di sale e fare la fontana…

IMGP3445.JPG

 mescolare con la punta delle dita fino ad avere un composto sbricioloso…

IMGP3447.JPG

  aggiungere l’uovo e lo zucchero…

IMGP3449.JPG

continuare a mescolare energicamente fino ad avere questo impasto..

IMGP3452.JPG

 metterlo nella pellicola per alimenti e lasciare riposare in frigo almeno 1 ora…

IMGP3453.JPG
Dopo il riposo in frigo stenderlo con il mattarello…
IMGP3455.JPG
e dare forma ai biscotti…
IMGP3460.JPG
IMGP3463.JPG
IMGP3465.JPG
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 10-12 minuti…
IMGP3486.JPG
IMGP3487.JPG
IMGP3490.JPG
I miei sono usciti belli alti grazie al lievito…
IMGP3492.JPG
IMGP3497.JPG
IMGP3511.JPG
IMGP3519.JPG
La consistenza finale è morbida e queste stelline possono essere mangiate al naturale oppure possono essere farcite con marmellata o nutella…Il loro aspetto è delicato ma il sapore e deciso e fresco, grazie all’aroma di limone e menta…
Colgo l’occasione per ringraziare coloro i quali hanno avuto riguardo per me in questi giorni e si sono preoccupati per la mia assenza, continuando a passare dal mio blog…

PANDOLCE DI FARRO DA COLAZIONE

L’altro giorno stavo pensando che è un pò che non pubblico una ricetta di lievitati…quindi, cercando nel quaderno delle ricettine da provare da anni, è uscito questo pan dolce…

INGREDIENTI:
-200 GR. DI FARINA DI FARRO
-200 GR. DI FARINA MANITOBA
-10 GR. DI FECOLA DI PATATE
-100 GR. DI ACQUA
-40 GR. DI OLIO DI SEMI
-60 GR. DI ZUCCHERO
-10 GR. DI LIEVITO DI BIRRA
-UN PIZZICO DI SALE
-AROMA A SCELTA: TRA VANILLINA, SCORZA DI LIMONE, SCORZA D’ARANCIA

Cominciare a mescolare la farina di farro con quella manitoba…



In 50 gr. di acqua tiepida sciogliere un cucchiaio di zucchero 
e il lievito…




Aggiungere 60 gr. di farina, mescolare, coprire e lasciar
lievitare per 45 minuti…



dopo la lievitazione…

a questo punto formare un impasto con la rimanente farina,
il pizzico di sale, la fecola, l’olio, lo zucchero, l’aroma a piacere
(io buccia di limone) e la restante acqua…

mettere l’impasto in uno stampo da plumcake foderato di
carta forno…

far lievitare fino al raddoppio ( circa un’ora)…

cuocere a 180/200° per 35 minuti circa…


io di solito lo taglio a fettine…



…e le tosto in forno a 180° per 15 minuti, girandole a metà
cottura, se necessario…

le mangio al naturale…

oppure con un pò di miele…



Con questa ricetta partecipo al contest di Littledesserts del sito I LOVE DESSERTS:

Mani+nella+manitoba.jpg

SORBETTO AL MANDARINO

Questa ricetta l’ho preparata Domenica scorsa, avevo voglia di qualcosa di fresco e fruttoso…

Iniziamo dal contenitore…

Prendere una bella arancia,lavarla e asciugarla…

…con un coltellino ben affilato…

“puntarla”…

ed inciderla a livello superiore, come a creare un coperchietto…

una volta aperta…

cominciare a svuotarla della polpa, aiutandosi con un cucchiaino…

ed eccola tutta svuotata…

Passare alla preparazione del sorbetto, io non avendo la 
gelatiera utilizzo un semplice frullatore; nel freezer ho sempre
una scorta di frutta fresca tagliata a pezzettini….in questo caso ho
scelto il mandarino…tirare fuori la frutta 5/6 minuti prima…

passato tale tempo mettere la frutta (300gr. per due) nel frullatore
insieme a zucchero a velo a piacere (a me erano 50 gr.)…

far andare il frullatore a verie velocità fermandolo ogni tanto,
per girare il composto, volendo si può ammorbidire con un goccino
di latte…quando arriva alla consistenza desiderata fermare il frullatore;
a me piace così…morbido ma non troppo…

servirlo direttamente nell’arancia con un pò di granella di
mandorle…

io adoro mangiarlo semisciolto…

Con questo sorbetto auguro a tutti un buon “primo” week end di Primavera…

PASTICCINI AL COCCO

Questa ricetta l’ho presa dal retro della confezione della farina di cocco…è facile e veloce…e vengono fuori dei pasticcini croccanti fuori e morbidi dentro…

INGREDIENTI PER 12 PASTICCINI:

-100 GR. DI ZUCCHERO SEMOLATO
-100 GR. DI FARINA DI COCCO (COCCO DISIDRATATO)
-3 ALBUMI

In una pentola mettere i tre albumi e lo zucchero…

…mettere sul fuoco a fiamma bassa e mescolare continuamente
per far sciogliere lo zucchero…

aggiungere il cocco disidratato, tutto in una volta…

mescolare, togliendo dal fuoco e far amalgamare per bene…

..accendere il forno a 180° e cominciare a creare i pasticcini…

Con un cucchiaino formare tante palline delle stesse dimensioni e porle
su una teglia rivestita di carta forno…

Cuocerle in forno caldo fino a doratura, nel mio forno ci
sono voluti 15 minuti…

Far raffreddare i pasticcini qualche istante e staccarli dalla carta forno…

Io per renderli ancora più golosi, alcuni li ho colorati con
una glassa preparata con 50 grammi di zucchero a velo e un
cucchiaio d’ acqua…

Il giorno dopo…

L’interno morbidoso…

Con mio sommo stupore, sono piaciuti anche a mio marito,
che con il cocco non va tanto d’accordo…

CHIACCHIERE

In questo periodo su blog e siti vari imperversano, com’è giusto che sia, chiacchiere, castagnole, bomboloni e chi più ne ha più ne metta…d’altronde se non si fanno in questo periodo dell’anno….Allora ho deciso di preparare le mie chiacchiere…la base di questa ricetta è quella dei cenci dell’Artusi a cui ho fatto delle mie aggiunte personali…

INGREDIENTI:
-250 GR DI FARINA
-2 UOVA
-1 CUCCHIAIO DI BRANDY
-20 GR DI BURRO
-40 GR DI ZUCCHERO
-1 BUSTINA DI VANILLINA
-OLIO DI SEMI PER FRIGGERE
-UN PIZZICO DI SALE
-SCORZA GRATTUGIATA DI MEZZO LIMONE (MIA AGGIUNTA)
-UN CUCCHIAINO PIENO DI LIEVITO PER DOLCI (MIA AGGIUNTA)

Mescolare la farina setacciata ed il lievito,fare la fontana, rompervi al centro
le uova ed aggiungere il burro, la scorza di limone, lo zucchero, la vanillina,
il brandy ed il pizzico di sale ed impastare (se l’impasto dovesse sgretolarsi, a
piacere aggiungere un pò di vino bianco per compattarlo…a me non è servito,
ma molto dipende dalla capacità di assorbimento della farina). Alla fine uscirà fuori un
impasto morbido e liscio, formarvi una palla e lasciarla riposare in frigo per mezz’ora.

Questo è il mio impasto…

Dopo il riposo in frigo, aiutandosi con un mattarello o con una
macchina per fare la pasta, tirare una sfoglia abbastanza sottile
(in metà del mio impasto c’è una parvenza di scagliette di cioccolato,
che ho messo per prova)…

e con una rotella dentellata dare forma alle chiacchiere…

Friggere le chiacchiere ottenute in olio di semi abbondante,
scolarle e adagiarle su carta assorbente…

…una volta tiepide spolverizzarle di zucchero a velo…

Qui una chiacchiera solitaria…