PUCCIA DELLA VIGILIA DELL’IMMACOLATA

Quella di oggi più che una ricetta è una tradizione. Dalle mie parti durante la vigilia dell’Immacolata Concezione, si osserva un digiuno cristiano purificativo, per ringraziare la Madonna; in pratica si rimane a digiuno tutto il giorno, tranne che per il pranzo, in cui si mangia una bella puccia casereccia alle olive, ripiena di tonno, “franfullicchi” e provolone piccante!!! I franfullicchi sono dei pesciolini, per lo più merluzzetti, che vengono fritti e conservati in salamoia. Il nome “puccia” sta ad indicare qualcosa di morbido, infatti noi utilizziamo questo termine anche per indicare una persona un pò più in carne che abbia delle belle guanciotte pucce, appunto. In genere le pucce con le olive sono fatte con semola di grano duro, acqua, olio, lievito e sale, a questo impasto vengono aggiunte delle belle olive nere, in salamoia. Le farcie possono variare, di zona in zona, c’è chi aggiunge i capperi, chi i pomodori, chi delle verdurine fritte…L’unica cosa in comune in quasi tutta la Puglia è il fatto che durante tutto il giorno si mangia solo questa puccia, poi la sera ci si riunisce e si fa una grande cena a base di rape, pettole e baccalà fritto. La vigilia per me è una festa significativa, perchè la sento come una sorta d’introduzione al Natale, infatti il giorno dell’Immacolata prepariamo l’albero di Natale e il presepe!!! e da lì in poi i giorni antecedenti il Natale volano…E voi cosa fate in questi giorni di festa??? Quali sono le vostre tradizioni???

PUCCIA INTERNO.jpg

INGREDIENTI PER 4 PUCCE MEDIE:

  • 500 GR DI SEMOLA DI GRANO DURO
  • UN CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA
  • ACQUA TIEPIDA Q.B.
  • 10/15 GR DI SALE
  • 150 GR DI OLIVE NERE PUGLIESI MEGLIO SE CON I NOCCIOLI
  • 2 CUCCHIAI DI OLIO

PROCEDIMENTO:

Su una spianatoia infarinata mettere la semola e fare una conca, al centro porre il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida e cominciare a impastare, aggiungendo via via altra acqua; quando il lievito si sarà amalgamato aggiungere il sale e l’olio. Impastare fino ad ottenere un composto ben sodo e mettere a lievitare in una ciotola coperta con un panno umido, per 1 ora. A questo punto sgonfiare l’impasto e incorporarvi le olive nere. Formare quattro pagnotte di uguale misura, spolverizzare di semola e far lievitare coperte, per un’altra ora, fino al raddoppio. Infornare a 220° per 30 minuti, fino a doratura. Questo il risultato…

PUCCIA.jpg
Aprire la puccia…
PUCCIA APERTA1.jpg
mettere uno strato di tonno sott’olio a pezzettini…
TONNO.jpg
uno strato di franfullicchi…
FRANFULLICCHI1.jpg
uno strato di lamelle di provolone piccante…
ASIAGO1.jpg
mettere il coperchio…trenta secondi al microonde per far fondere il formaggio e…gnam gnam…
PUCCIA DENTRO1.jpg
PUCCIA IMMACOLATA.jpg
PUCCIA IMMACOLATA2.jpg

PUCCIA IMMACOLATA1.jpg

PUCCIA INTERNO1.jpg

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Pina e Lina del sito PROVARE PER GUSTARE:

ricchi.JPG