SCALOPPINE DI POLLO ALLA SALVIA

piatto21.jpg

Le scaloppine sono delle fettine molto fini, in genere di vitello, che vengono dapprima infarinate e poi cotte in olio caldo, sfumate con vino bianco e servite con il proprio fondo di cottura ristretto, che di volta in volta varia in base agli ingredienti utilizzati. Le scaloppine possono essere fatte con funghi, oppure capperi, o anche con il limone, alle verdure, o al latte…tante sono le varianti. Io ho innanzitutto scelto la carne di petto di pollo, molto magra e delicata, e in genere poco saporita; per quanto riguarda gli ingredienti ho preferito puntare sulle spezie, utilizzando della salvia fresca tritata. Il sapore è stato molto delicato e profumato!!!

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

  • 300 GR DI PETTO DI POLLO A FETTINE
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • SALVIA FRESCA TRITATA A PIACERE
  • POCO MENO DI MEZZO BICCHIERE DI VINO BIANCO
  • FARINA Q.B.
  • PEPE

PROCEDIMENTO:

Se le fettine fossero troppo spesse, appiattirle con un  batticarne, quindi infarinarle…

pollo infarinato.jpg

mettere a scaldare l’aglio nell’olio…

aglio-olio.jpg

eliminarlo quando imbiondisce e mettere in padella le fettine infarinate…

in-padella.jpg

quando sono ben dorate, girarle e aggiungere abbondante salvia tritata…

girate.jpg

dopo qualche minuto, girare nuovamente le fettine e insaporire con la salvia anche dall’altro lato. Sfumare con il vino…

vino.jpg

una volta che il vino è evaporato, salare e a piacere pepare. Quindi far restringere il sughetto e servire…

piatto.jpg

piatto1.jpg

piatto3.jpg

piatto4.jpg

CESTINI DI PASTA FILLO CON CAPRESE

L’altro giorno ero al supermercato a fare la spesa e ho visto la pasta fillo in offerta, così l’ho comprata ed oggi ho realizzato questo antipastino…

Sciogliere una noce di burro…io l’ho sciolto al microonde…

pennellare con il burro uno stampino da muffin messo al
contrario su una teglia da forno e metterci sopra un quadratino
di pasta fillo…pennellare con altro burro fuso…

…e mettere sopra un altro quadratino di pasta fillo in modo da
ottenere questo risultato…

mettere in forno preriscaldato a 180° per cinque minuti, fino
a doratura…

far raffreddare e togliere il cestino dallo stampo…

…altra visuale…

tagliare la mozzarella a dadini, la mia era di bufala…

tagliare anche i pomodorini a spicchi, senza staccarli gli uni
dagli altri, io ne ho create due file…

mettere le file di pomodorini all’interno del cestino, tutt’intorno…

…ora tocca ai dadini di bufala…

…un pizzico di sale, origano e giretto d’olio extravergine…
e naturalmente foglioline di basilico…

il basilico che fuoriesce…

 

PATATE CROCCANTI IN PADELLA

 patate,aglio,spezie,terracotta

Quella che sto per postarvi è una ricetta di una mia amica, Simona, siamo già stati due volte a cena a casa sua e di suo marito, ed è stata un’ottima padrona di casa…ha preparato tante sfizioserie…tra cui queste patate delle quali non ho esitato a farmi dare la ricetta…

Ci occoreranno due belle patate tagliate a dadini (più piccoli li fate, prima cuoceranno), uno spicchio d’aglio, un rametto di rosmarino, olio extravergine d’oliva…

in una pentola anti-aderente mettere un bel cucchiaio d’olio
a persona…

uno spicchio d’aglio…

le patate tagliate a cubetti…

e il rosmarino, io abbondo perchè mi piace…dare una bella
mescolata…

e mettere sul fuoco a fiamma media, con coperchio, per una decina
di minuti senza mai aprire (serve per far ammorbidire le patate
all’interno)…

dopo dieci minuti salare e far rosolare girando spesso…

portare a cottura senza il coperchio, aggiungendo un mestolo
di brodo o acqua calda…occorrerà più o meno un quarto d’ora…

quando il brodo si sarà completamente asciugato finire di gratinare
a fiamma alta, secondo i propri gusti…pronte…

io le ho servite nelle mie solite terrine di terracotta…qui in primo piano…

il risultato finale saranno delle patate croccanti fuori e morbide
all’interno…a me sono piaciute tantissimo…provare per credere…

POLPO A PIGNATA DI CASA MIA

L’altra sera avevo voglia di qualcosa di rustico così ho preparato il polpo a pignata, così come lo facciamo qui in Puglia…

Per due persone prendere un polipo medio, pulirlo e tagliarlo a pezzetti non molto piccoli…

prendere anche qualche foglia di alloro, meglio se fresco…

in una pentola di terracotta mettere il polipo, 5/6 pomodori
ciliegini tagliati in quarti…

uno spicchio d’aglio schiacciato, le foglie d’alloro, un goccio d’olio
extravergine d’oliva e se piace qualche rondella di porro…(noi
adoriamo il porro!!!)

mischiare il tutto con un cucchiaio, tappare con un foglio
di carta forno e con il coperchio della pentola…in questo modo…

porre sul fuoco a fiamma bassa per 50 minuti (in base alle
dimensioni del polipo il nostro era 700 gr)…senza mai aprire la
pentola ma agitandola di tanto in tanto, stando attenti a non
bruciarsi…

appena pronto servire fumante con due fette di pane rustico…