ZUPPA DI COZZE AL ROSMARINO

Questa è un’altra di quelle ricette nate per caso. Quando mi sveglio la mattina, raramente so che cosa mangerò a pranzo, infatti la mia fonte d’ispirazione è il mercato della frutta e della verdura, accanto al quale c’è la mia pescheria di fiducia!!! Io mi adeguo in base a ciò che di fresco offre il mercato!!! L’altro giorno c’erano delle belle cozze settembrine, e con il freschetto di questi giorni avevo deciso di fare una bella zuppetta, la classica zuppa di cozze alla pugliese!!! Sono rientrata a casa tutta contenta e ho pulito il mio gruzzoletto di cozze nere…ma……ahimè, andando a riordinare gli ingredienti mi sono accorta che me ne mancava uno fondamentale (anche se lo sono tutti in realtà :-))….Ebbene sì mancava proprio MESSER il PREZZEMOLO!!!! Il mio stomaco brontolava e…cerca di qua cerca di là, le mie narici sono state inevitabilmente attratte da un odorino di rosmarino fresco, così mi sono detta:”Quasi quasi uso il rosmarino, male che vada butto via tutto!!!”…per non farla lunga alla fine mi sono buttata, ho provato questa zuppetta di cozze al rosmarino ed è stata un successo!!!! Per fortuna!!!!
IMGP4996.JPG

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:
  • 500 GR DI COZZE NERE
  • UNO SPICCHIO D’AGLIO
  • PEPERONCINO A PIACERE
  • 50 GR DI POMODORINI
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • DUE RAMETTI DI ROSMARINO
  • UN BICCHIERINO DA LIQUORE DI BRANDY

PROCEDIMENTO:

In una pentola larga, che possa contenere le cozze una volta aperte, mettere l’aglio a lamelle, l’olio, il rosmarino e peperoncino a piacere…
IMGP4930.JPG
quando il tutto inizia a sfrigolare e a rilasciare un soave profumino aggiungere le cozze già pulite…
IMGP4925.JPG
IMGP4933.JPG

coprire con un coperchio e far aprire le cozze a fiamma media, aggiungere il brandy e far sfumare…

IMGP4957.JPG
mettere le cozze, nel contenitore (io ne ho usato uno di terracotta che trattiene di più il calore) in cui saranno servite, precedentemente strofinato con uno spicchio d’aglio…
IMGP4972.JPG
togliere dalla pentola i rametti di rosmarino e filtrare il liquido rilasciato dalle cozze…

IMGP4975.JPG
rimetterlo in pentola e portarlo a bollore…
IMGP4983.JPG
aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti e far appassire qualche istante a fiamma alta, facendo anche ridurre il tutto…
IMGP4986.JPG
versare il liquido direttamente sulle cozze e servire con due fettine di pane (magari abbrustolito)…
IMGP4996.JPG
IMGP5003.JPG

IMGP5027.JPG


ROSTINI DI PATATE

Il rosti è un contorno svizzero composto prevalentemente da patate. La ricetta classica prevede solo patate, ma nella maggior parte dei casi, questo piatto viene ingolosito con erbe aromatiche, speck, pancetta e addirittura formaggio….Sicuramente rappresenta il contorno ideale per accompagnare piatti di carne o uova…ma, se preparato in porzioni più abbondanti e condito con lo speck o il formaggio, può rappresentare un ottimo piatto unico…Io l’ho preparato con l’aggiunta di erbe aromatiche, in particolare basilico e rosmarino, ed invece di fare un unico composto ho optato per dei mini rosti ;)-

IMGP4129.JPG

INGREDIENTI PER 4 ROSTINI:

  • 300 GR DI PATATE
  • UN CUCCHIAIO DI FARINA
  • UN PIZZICO DI SALE
  • BASILICO E ROSMARINO TRITATI, A PIACERE

PROCEDIMENTO:

Pelare le patate…

IMGP4096.JPG

grattugiarle o tritarle…

IMGP4098.JPG

aggiungere il sale, le erbe aromatiche e mescolare il composto…

IMGP4103.JPG
IMGP4105.JPG
aggiungere anche la farina e mescolare…
IMGP4106.JPG

ungere una pentola anti-aderente di olio e porla sul fuoco; quando è bella calda, con l’aiuto di un cucchiaio o delle mani, formare tanti dischetti delle stesse dimensioni e farli cuocere 5 minuti per lato, fino a farli ben dorare…
IMGP4107.JPG
IMGP4115.JPG

farli raffreddare per pochi minuti e servire…
IMGP4119.JPG
IMGP4126.JPG
IMGP4139.JPG
IMGP4142.JPG

PENNE POLLO, PISELLI E CIPOLLA DI TROPEA

Ieri avevo voglia di cucinare qualcosa di buono ma allo stesso tempo le risorse erano un pò pochine e non avevo molta voglia di uscire a fare la spesa!!!! così ho aperto il frigo ed ho creato un piattino con quello che avevo già in casa…Beh per essere un piatto dell’ultimo momento non mi è dispiaciuto affatto!!!! Il sapore dolciastro dei piselli e della cipolla rossa hanno dato risalto al gusto meno intenso del pollo creando un connubio di sapori davvero perfetto!!!! Questo primo piatto si può gustare sia caldo, preparato al momento oppure anche freddo, come nel mio caso…

IMGP4004.JPG

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 150 GR DI PASTA DEL FORMATO PREFERITO
  • OLIO EXTRAVERGINE D’LIVA Q.B.
  • MEZZA CIPOLLA DI TROPEA PICCOLA
  • 200 GR DI PETTO DI POLLO TAGLIATO A DADINI
  • 100 GR ABBONDANTI DI PISELLI SURGELATI
  • UN RAMETTO DI ROSMARINO
  • MEZZO BICCHIERE DI VINO BIANCO
  • SALE Q.B.

PROCEDIMENTO:

In una pentola mettere la cipolla tagliata a fettine sottili, un rametto di rosmarino legato e un filo d’olio…

IMGP3986.JPG

far rosolare qualche minuto ed aggiungere il pollo tagliato a dadini…

IMGP3988.JPG

una volta che il pollo è ben cotto aggiungere i piselli, sbollentati in precedenza e salare…

IMGP3994.JPG

aggiungere il vino bianco…

IMGP3997.JPG

cucocere la pasta e quando il vino sarà evaporato aggiungerla al condimento…

IMGP4000.JPG

mescolare bene, togliere il rametto di rosmarino ed impiattare…

IMGP4003.JPG

se la si preferisce in versione fredda aggiungere un filo d’olio, mescolare e far raffreddare…

IMGP4009.JPG

ZUPPA DI CECI

ceci,rosmarino,aglio,olio,pomodori

Questa zuppetta l’ho cucinata la settimana scorsa, quando io ed  Enrico pensavamo di essere tornati a Dicembre-Gennaio, per quanto faceva freddo!!!! Almeno lo stomaco lo abbiamo riscaldato!!! per fortuna che da un paio di giorni splende il sole e le temperature sono decisamente migliorate…

La sera prima della preparazione, mettere in ammollo, con un pò di bicarbonato, i ceci
(io faccio 50 gr a testa, da crudi)…
La mattina seguente sciacquarli velocemente e lessarli in acqua bollente per 3 ore (l’acqua
deve superare i ceci di 4 dita)…A fine cottura mettere un pò di sale….

In una pentola mettere un filo d’olio…

qualche ago di rosmarino…

e un bello spicchio d’aglio schiacciato ( il mio si è rotto mentre 
lo schiacciavo ;))…

far soffriggere per pochi minuti ed aggiungere i ceci, lessi
e scolati…

far insaporire per un paio di minuti ancora e aggiungere metà
acqua calda è metà acqua di pre-lessatura dei ceci. (l’acqua
deve superare di poco i ceci)…

portare a ebollizione, salare e aggiungere tre/ quattro pomodori
ciliegini divisi in quarti…

abbassare la fiamma al minimo, coprire e far cuocere per 
20 minuti…

Passato tale tempo frullare metà del composto con il minipimer
e continuare la cottura per altri 10/15 minuti…A cottura terminata
impiattare…

…Un bel tocco di colore…

…e l’immancabile filo d’olio extravergine d’oliva a crudo…

A piacere insieme al rosmarino, per aromatizzare, si può utilizzare
anche della salvia. Inoltre dopo aver frullato con il minipimer, si può
aggiungere un pò di pasta e mangiare un piatto unico sano e genuino.

 

GNOCCHI AL MIELE E ROSMARINO

Ogni volta che preparo gli gnocchi sorrido, pensando al modo in cui ho imparato a farli…Prima di sposarmi non avevo un buon rapporto con il cibo, ragion per cui non ho mai voluto imparare a cucinare…Però dopo il matrimonio, per forza di cose, ho dovuto rimboccarmi le maniche…Ma in realtà la passione vera e propria per la cucina mi è venuta quando mio marito, per motivi lavorativi, è stato un mese fuori sede…Ed una delle prime cose che ho imparato a cucinare, non è stata nemmeno la pasta fatta in casa, ma gli GNOCCHI DI PATATE…chissà perchè ho voluto cominciare proprio da loro…Il condimento inizialmente doveva essere un semplice sughetto al pomodoro, però mentre impastavo mi è venuto in mente un flash: miele-rosmarino, continuavo a pensare e alla fine ho provato…il risultato è stato un sapore molto particolare e gradevole, piuttosto sul dolce…sicuramente non è una ricetta per chi non ama gli accostamenti particolari… 

Cominciare a preparare gli gnocchi…

Lessare 500 grammi di patate, con la buccia, per 35/40 minuti…
Appena pronte togliere subito la buccia e passarle allo schiacciapatate,
mettere su una spianatoia, aggiungere 125 grammi di farina o anche un
pò di più se l’impasto lo richiedesse, un pizzico di sale ed un uovo…
Impastare fino ad avere una consistenza liscia ed elastica ma non appiccicosa…

Formare dei cilindretti piuttosto sottili…

e ricavarvi dei pezzettini di pasta di 2/ 3 cm di lunghezza…

A questo punto si possono lasciare così, oppure si possono
rigare usando l’apposito attrezzo, o anche il retro di una grattugia
oppure, come ho fatto io, i rebbi di una forchetta…

Una volta pronti lasciarli asciugare, fino al momento di
cuocerli, su una spianatoia infarinata…

Preparare il condimento mettendo in una penrola una noce
di burro…

qualche aghetto di rosmarino…

un cucchiaio di miele…

e far sciogliere tutto…

Immergere gli gnocchi in acqua bollente salata, e quando
vengono a galla scolarli con una schiumarola, mettendoli
direttamente nella pentola del condimento. Mescolare per
qualche minuto a fiamma media, per far amalgamare i
sapori e comporre il piatto…

Io ci ho messo anche una spolverata di nocciole tritate
molto finemente…qui visti dall’alto…

qui da vicino…

FARINATA DI CECI AL ROSMARINO

Una mia cara amica si è da tempo trasferita in Liguria, e mi parla spesso delle specialità culinarie che l’hanno colpita di  più…Tra queste c’è di sicuro la farinata di ceci, della quale io non conoscevo nemmeno l’esistenza….Grazie a lei posso dire di avere scoperto una ricetta fantastica. Lei mi ha detto che la ricetta base contempla: farina di ceci, olio d’oliva e sale, ma che a questa di solito vengono aggiunti altri ingredienti quali: rosmarino , stracchino, e verdure…Io ho provato a fare quella al rosmarino…L’unica accortezza è di non farla troppo spessa, altrimenti risulterà gommosa, lo spessore giusto è di pochi millimetri…

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

-150 GR DI FARINA DI CECI
-450 GR DI ACQUA
-5 GR DI SALE
-1/4 DI BICCHIERE DI OLIO D’OLIVA

Iniziare a mescolare la farina di ceci versando l’acqua a filo…

continuare fino ad esaurimento dell’acqua…il composto finale
sarà abbastanza liquido…

Coprire con un coperchio e far riposare per 10 ore, mescolando
di tanto in tanto…

Passato il tempo di riposo, togliere con un mestolo forato
la schiumetta superficiale che si sarà formata e aggiungere
il sale e due cucchiai d’olio, presi dal totale…

Versare il resto dell’olio in una teglia da forno, distribuirlo 
per bene e aggiungere anche il composto di farina di ceci…

Dare una mescolata ed aggiungere il rosmarino fresco, 
tagliato a pezzettini…

Mettere in forno preriscaldato a 200° per mezz’ora, o comunque
fino a doratura…

Questa è la farinata dopo dieci minuti di cottura…

…e dopo 20 minuti…

ed infine dopo mezz’ora…

Tagliare della forma desiderata e servire calda…io ho fatto
tanti piccoli rombi…

Di lato per vedere lo spessore…

e servita in un bel cartoncino…

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Kà del sito: LATORTA PENDENTE :

 

laltrafarina.png

POLLO AL SALE

Durante il week end sono stata a casa con la febbre, e tra una minestina e l’altra, ho fatto questo pollo molto leggero. Questo tipo di cottura è l’ideale per chi è a dieta, in quanto il grasso del pollo rimane attaccato al sale…inoltre è un metodo che si adatta perfettamente anche al pesce…

Per due persone io ho comperato un polletto da 600 grammi e ho usato due
chili di sale grosso…

Pulire il pollo e farcirlo con aromi a piacere…io ho messo
qualche aghetto di rosmarino fresco preso dal mio orticello
e qualche fettina di limone…

in una teglia da forno, adatta a contenere tutto il pollo, fare
uno strato con circa mezzo chilo di sale grosso…

…adagiare il polletto…

e ricoprirlo completamente con il restante sale fino a formare
una montagnetta…

mettere in forno preriscaldato a 170° per 40 minuti, una volta
pronto far riposare per cinque minuti e cominciare a rompere
delicatamente con un coltello la crosta di sale…

liberare tutto il pollo dal sale e pulirlo con un pennello…

pronto…

…l’interno…

e questo è quello che rimane della crosta…

Con questa ricette partecipo alla raccolta: http://pensieriedolcezze.blogspot.com/2010/01/raccolta-in-forma-con-gusto.html

                                                 Raccolta "In forma con gusto"

VELLUTATA DI ZUCCA

Con il freddo che sta facendo in questi giorni non c’è niente di meglio delle vellutate di verdura che riscaldano il cuore e lo stomaco…

vellutata di zucca.jpg
INGREDIENTI PER DUE PERSONE:
  • 200 GR DI PATATE
  • 200 GR DI ZUCCA
  • UN PICCOLO PORRO O UNO SCALOGNO MEDIO
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • UN RAMETTO DI ROSMARINO
  • SALE Q.B

PROCEDIMENTO:

Mettere in una pentola dai bordi alti stessa quantità le patate e la zucca tagliati a dadini…

aggiungere il porro a rondelle…

l’olio, un rametto di rosmarino e acqua fino a coprire a filo le verdure…

Quando bolle salare, coprire con un coperchio e far cuocere a fiamma
bassa per 40 minuti…

frullare con il minipimer…

io l’ho servito in queste coppette…

un goccio d’olio a crudo…

e per chi gradisce un amaretto sbriciolato…

 

Con questa ricetta partecipo alla raccolta: http://timoemaggiorana.blogspot.com/2010/01/minestre-zuppe-vellutate-tutto-cio-che.html