RISOTTO INTEGRALE CON MELE E PINOLI

Questo è il primo piatto che ho preparato di ritorno da Roma. E’ un risotto d’autunno, delicato e raffinato; le mele che ho utilizzato sono delle mele verdissime, ma penso che se ne possano utilizzare anche altre tipologie. Per quanto riguarda il riso ho usato un riso integrale, infatti ultimamente mi sto avvicinando ai cereali e alla pasta integrale e li sto trovando buonissimi e molto sazianti!!! Al sapore dolciastro del risotto ho abbinato una manciata di pinoli tostati, che in danno sapore e scricchiolano in bocca. Ci sono due metodi per preparare questo risotto: il primo consiste nel cubettare le mele e metterle nel soffritto di riso e cipolla fin dall’inizio, il secondo, che è quello da me utilizzato, consiste nel grattugiare le mele ed aggiungerle gli ultimi due minuti!!! Ma passiamo alla ricetta:

IMGP5577.JPG

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 160 GR DI RISO INTEGRALE
  • MEZZA CIPOLLA
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINA D’OLIVA
  • 1 MELA VERDE GRANDE
  • MEZZO BICCHIERE DI SPUMANTE SECCO O IN ALTERNATIVA VINO BIANCO
  • DUE CUCCHIAI DI PINOLI TOSTATI
  • UN CUCCHIAIO DI PARMIGIANO GRATTUGIATO
  • UN CUCCHIAIO DI PANNA FRESCA
  • 3/4 DI LITRO DI BRODO VEGETALE

PREPARAZIONE:

Tostare i pinoli e metterli da parte. In una pentola fare un soffritto con olio e cipolla…

IMGP5566.JPG

dopo pochi minuti aggiungere il riso..

IMGP5567.JPG

appena diventa trasparente aggiungere anche lo spumante (o il vino bianco)…

IMGP5568.JPG

alzare la fiamma, far sfumare e aggiungere anche un bel mestolo di brodo vegetale…

IMGP5571.JPG

portare a cottura aggiungendo il brodo poco per volta, ci vorranno all’incirca 18 minuti…Un paio di minuti prima della fine della cottura, grattugiare la mela  sbucciata ed aggiungerla al risotto, mantecare con un cucchiaio di panna e i pinoli tostati…Far riposare un paio di minuti coperto e servire “all’onda”, con qualche altro pinolo tostato…

IMGP5575.JPG
IMGP5581.JPG
IMGP5584.JPG
IMGP5578.JPG

Colgo l’occasione per ringraziare la dolce Maria61m del sito DOLCI TENTAZIONI per avermi donato questo bellissimo premio:

happy101.jpg

Lo giro volentieri a tutti voi che mi volete bene e mi seguite con tanto affetto!!!

RISOTTO ALLE FRAGOLE

Questa ricetta sono tre anni che volevo provarla, in pratica da quando mi sono sposata, ma poi ogni anno finiva nel dimenticatoio…ma quest’anno no!!! L’ho detto e l’ho fatto…risotto alla fragole…

In una pentola preparare una base per risotto facendo appassire
un pò di cipolla (io porro) con un goccio d’olio; aggiungere il riso
e dopo qualche istante il vino bianco, una volta sfumato aggiungere
qualche fragola tagliata a dadini, conservandone qualcuna per dopo…

coprire con un paio di mestoli di brodo e coprire, portando
lentamente a cottura…

a metà cottura, dopo circa 7/8 minuti aggiungere i dadini di
fragola conservati in precedenza…

coprire e far cuocere, irrorando con il brodo, fino a cottura…
…qui è quasi pronto…

una volta cotto per renderlo più cremoso aggiungere
una noce di burro, far riposare 5 minuti a fiamma spenta e servire…

con qualche goccia di pesto alla menta…

Con una cialda al parmigiano…

Con questa ricetta partecipo alla raccolta della cara Elena del blog GNAM GNAM

                                         LA CUCINA A COLORI

                               La cucina a colori - Raccolta di ricette di cucina

POLLO ALLE MANDORLE

La settimana scorsa io ed Enrico, mio marito, siamo andati a mangiare al ristorante cinese, e siamo riusciti a farci dare dal nostro amico cuoco, qualche ricettina niente male, che con il tempo posterò… Comincio da una ricetta che per me è un classico…IL POLLO ALLE MANDORLE…Io l’ho accompagnato con un bel risottino profumato al curry, ma cominciamo dal pollo…

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

-500 GR DI PETTO DI POLLO
-2 CIPOLLOTTI
-MEZZO BICCHIERE DI ACQUA CALDA O BRODO
-1OO GR DI MANDORLE SBUCCIATE
-2 CUCCHIAI DI SALSA DI SOIA
-20 GR DI MAIZENA
-OLIO DI SEMI Q.B.

Tagliare il petto di pollo a dadini, delle stesse dimensioni
delle mandorle, e mescolarlo in una ciotola con la maizena…

In una pentola anti-aderente tostare le mandorle e metterle
da parte…nella stessa pentola mettere un goccio di olio di semi…

e i cipollotti tagliati a fettine…

far soffriggere per qualche minuto e aggiungere il pollo…

farlo dorare per bene e salare poco…

a questo punto mettere in pentola il mezzo bicchiere di acqua
(anche il brodo va bene)…e le mandorle tostate…

mescolare, coprire e far cuocere per 20 minuti, controllando di
tanto che la preparazione non si asciughi molto, se così fosse
versare altra acqua…

Mentre il pollo cuoce preparare il riso. Mettere in una pentola una
noce di burro e curry in polvere a piacere…

una volta che il burro è sciolto aggiungere il riso…

far soffriggere per qualche istante, giusto il tempo che il riso 
diventi trasparente…quindi versare acqua a filo salare e mescolare…

abbassare la fiamma al minimo, coprire e far cuocere per 10
minuti…

passati i dieci minuti farlo riposare in pentola per altri cinque minuti…

…Pronto…bello asciutto e con i chicchi perfettamente separati…

Metterlo in un pirottino da muffin e capovolgerlo in un piatto…

Intanto anche il pollo sarà pronto, aggiungervi la salsa di soia…

Ed impiattare il tutto…

Primo piano…

Con la cara amica salsa di soia…che osserva il risultato finale…

E le signore mandorle che si sono create un sentiero…

Siccome ho pranzato da sola ho diviso le porzioni iniziali
per quattro…mentre il riso era 50 grammi…

Con questa ricetta partecipo al contest indetto dal sito ZUCCHERO E FARINA: ETHNIC FOOD

Contest Cibo etnico.jpg

RISO AL TELEFONO

Di ritorno da Londra non ho avuto molto tempo da dedicare alla cucina, ho infatti preferito prendermi un pò cura della casa, che ultimamente avevo trascurato un pò per pigrizia, devo ammetterlo, un pò per mancanza di tempo…Ieri ho preparato questo riso davvero molto veloce e saporito, lo posto nella speranza di poter realizzare in questi giorni qualcosa di più “guardabile”…

Prendere una bella mozzarella di bufala e, dopo averla fatta scolare
per bene in un colino tagliarla a dadini…

nel frattempo mettere l’acqua sul fuoco e quando bolle
buttare il riso…mentre il riso cuoce tritare la mozzarella…

 

scolare il riso e rimetterlo nella pentola…

…versare la mozzarella e, se necessario, un paio di cucchiai
di latte, per ammorbidire il tutto…

riaccendere la fiamma e cominciare a mescolare fino a far
fondere la mozzarella (attenti a non farlo stare troppo sul fuoco
o la mozzarella diventerà uno sgradevole pezzo unico)…

alla fine dovrà risultare un riso molto morbido e cremoso…

Questa è versione base a cui si può aggiungere per esempio
del prosciutto cotto…io ci metto delle scagliette di grana.
Al posto del latte si può mettere la panna da cucina. Per quanto
riguarda il nome noi lo chiamiamo riso al telefono ma so che in altre
zone d’Italia si utilizzano nomi diversi…

RISOTTO AI FUNGHI

Ieri mi è venuta voglia di un bel risotto semplice semplice…Così ho preparato il risotto ai funghi porcini, in genere lo faccio con quelli freschi ma oggi dato che ce li avevo ho voluto provare a farlo con quelli secchi…

Mettere in ammollo due cucchiai pieni di funghi secchi, in acqua tiepida per un’ora…

trascorsa un’ora strizzarli e metterli da parte (non buttare via la loro acqua), prendere uno
spicchio d’aglio…

e tritarlo…

in una pentola anti-aderente mettere un goccino d’olio
extravergine e l’aglio tritato…

far soffriggere qualche minuto e aggiungere i funghi secchi
tenuti da parte in precedenza…

e un pò della loro acqua, quando questa si sarà consumata
mettere anche il riso (più o meno 65/70 gr a testa)…

e mescolare per far insaporire bene…

aggiungere la restante acqua dei funghi e un paio di mestoli
di brodo vegetale caldo, coprire e portare a cottura aggiungendo
altro brodo quando questo dovesse consumarsi troppo…

a me ci sono voluti 17/18 minuti…impiattare e irrorare di
prezzemolo fresco…

un piatto semplice ma d’effetto…

RISOTTO AL FINOCCHIO AROMATIZZATO AL BRANDY E ROSMARINO SU CIALDA DI GRANA

Ciao oggi volevo prendere per la gola mio marito così ho preparato questo risotto molto raffinato, ideale anche per il pranzo di Natale

Iniziamo dalla cialda…è molto semplice:

Prendere una pentola anti-aderente
e foderarla di carta forno…

riempirla con qualche cucchiaio di grana o parmigiano grattugiato…

mettere la pentola sul fuoco a fiamma media e quando comincia a fare le bollicine
riempire gli spazi vuoti con altro formaggio grattugiato…

una volta dorato (ci vorranno pochi minuti)
togliere dal fuoco con tutta la carta forno e mettere
su un piatto basso e largo capovolto…mettere a
solidificare in frigo…

intanto che la cialda si solidifica prendere il finocchio…

e tagliarlo prima in due…

e poi a dadini…

in un wok fare un soffritto con uno spicchio d’aglio tagliato a lamelle,
qualche rondella di porro e naturalmente l’olio, un cucchiaio a commensale…

lavare e asciugare il finocchio…

e unirlo al soffritto di aglio e porro, facendo cuocere una
decina di minuti, e aggiungendo acqua calda se dovesse
asgiugarsi troppo,finchè diventa trasparente…

dopo dieci minuti aggiungere un bicchierino di brandy…

inclinare leggermente il wok e far fare la fiamma…

quando la fiamma si sarà spenta e il brandy sarà evaporato 
aggiungere il riso (io ne metto 75 gr. a testa)…

versare acqua calda fino a coprire a filo il riso (io
per portare a cottura non uso quasi mai il brodo) e farla 
ritrare un pò (basteranno dieci minuti a fiamma media)… 

di tanto in tanto mescolare con un cucchiaio di legno…

passati dieci minuti aggiungere altra acqua calda e salare
far cuocere per 7-8 minuti con il coperchio…

a fine cottura aggiungere poco meno di metà cucchiaino
di rosmarino tritato (meglio se fresco), lasciare un paio di minuti 
nel wok per fare amalgamare i sapori…Intanto tirare fuori dal frigo 
la cialda di grana e metterla in un piatto…Servire il risotto…

Vi assicuro che mangiato insieme alla cialda di grana
è davvero libidinoso…spero vi piaccia

Con questa ricetta partecipo alla raccolta:
http://panealpanevinoalvinoblog.blogspot.com/2009/10/nuova-raccoltail-finocchio.html