PURE’ DI FAVE SECCHE

Oggi vi presento una ricetta che fa parte della tradizione povera pugliese. Egregio sostituto di un primo, il purè di fave è un piatto abbastanza calorico ma è preparato in maniera sana, senza soffritto. Solo a fine cottura, infatti, si aggiunge un filo d’olio a crudo. Le fave fanno parte della famiglia delle leguminose e quindi sono ricche di fibre, vitamine e proteine. Le fave secche, al contrario di quelle fresche, vengono consumate previo ammollo per almeno 10 ore in acqua fredda e successivamente cotte. La tradizione tipica pugliese vuole che vengano cotte in una pentola di terracotta, ridotte in purea e accompagnate con verdura lessa, molto spesso cicoria, oppure con peperoni fritti o ancora con crostini di pane fritti…Questa è la mia personalissima versione, frutto della mia esperienza in tre anni di matrimonio…:-)

purè-di-fave-secche5.jpg

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 200 GR DI FAVE SECCHE
  • UNA PATATA PICCOLA
  • MEZZA CIPOLLA
  • SALE Q.B.
  • OLIO Q.B.
  • 200 GR DI VERDURA A PIACERE

PROCEDIMENTO:

La sera prima della preparazione, ammollare le fave in acqua fredda. La mattina seguente scartate quelle che sono venute a galla e sciacquare il resto; metterle in una pentola di terracotta…

fave.jpg

aggiungere la cipolla tagliata a fettine sottili…

cipolla.jpg

la patata tagliata a pezzetti…

patate.jpg

acqua quanto basta a coprire a filo le fave…

acqua.jpg

Far bollire, abbassare la fiamma al minimo e coprire con un coperchio. Far cuocere per un’ora e salare…

metà cottura.jpg

rimettere il coperchio e far cuocere per un’altra ora, sempre a fiamma bassissima…A questo punto togliere dal fuoco, passare il tutto al minipimer e riportare sul fuoco, alzare la fiamma e far addensare, girando spesso, finchè il composto non assume la consistenza di un purè (circa 30 minuti)…Servire con verdura lessa, nel mio caso bietola, e un filo d’olio buono a crudo!!!

purè-di-fave-secche1.jpg
purè-di-fave-secche2.jpg
purè-di-fave-secche3.jpg
purè-di-fave-secche4.jpg
purè-di-fave-secche6.jpg
purè-di-fave-secche7.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Elga del sito SEMI DI PAPAVERO e da Lagostina:
LogoLagostina09.gif