CIAMBELLA DI PANE SEMIDOLCE ALLE NOCI E YOGURT

La settimana scorsa girando tra i vostri deliziosi blog, sono rimasta folgorata da questo pane semidolce pubblicato dalla cara Puffin. La prima cosa che mi ha colpita sono le foto, infatti l’interno, pieno di tanti pezzetti di noci, è molto invitante!!! Poi spulciando tra gli ingredienti mi sono subito accorta che questa ricetta è quasi del tutto priva di grassi, infatti non contiene nè olio nè burro….ed infine sono rimasta molto colpita dalla modalità di preparazione, infatti mi aspettavo un impasto con il lievito di birra e invece si utilizza il lievito per dolci per cui, la lievitazione è istantanea e senza tempi di riposo, e non c’è nemmeno bisogno di impastare a mano, ma il tutto si può tranquillamente preparare in una ciotola!!! Questo pane è molto versatile, chi ama il dolce può mangiarlo con un pò di miele…chi ama il salato con un pò di formaggio spalmato….Ringrazio la brava Puffin per questa bella ricetta!!! L’unica variazione che ho apportato è stato sostituire l’uovo con lo yogurt bianco…

farfalla.jpg
INGREDIENTI:
  • 500 GR DI FARINA 00
  • 100 GR DI NOCI
  • 100 GR DI ZUCCHERO
  • 200 GR DI YOGURT BIANCO
  • 1 BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI
  • 2 BICCHIERI PIENI DI LATTE
  • UN PIZZICO DI SALE

PREPARAZIONE:

In una coppa mettere la farina setacciata…

farina.jpg.jpg
lo yogurt…
yogurt.jpg.jpg
le noci e lo zucchero…
zucchero.jpg.jpg
il latte…
latte.jpg.jpg
mescolare e unire anche il lievito setacciato…
lievito.jpg.jpg
mescolare bene e versare in uno stampo a forma di ciambella…Cuocere a 180  per 50 minuti….
stampo.jpg.jpg
farfalla-primo-piano.jpg
fette.jpg
fetta-primo-piano.jpg.JPG

formaggio-miele.jpg
interno.jpg

Colgo l’occasione per ringraziare Maria, Anna, Gloria e Pasticciona per avermi invitata a partecipare a questo giochino, il cui scopo è quello di far conoscere meglio tra di loro i foodbloggers….Partecipo con piacere e per mancanza di tempo giro questa bella staffetta a chiunque vorrà prenderla e portarla sul proprio blog:
untitled.jpg
Le regole del gioco sono:
  • creare un post inserendo il logo della staffetta e invitare le 14 bloggine che vorresti conoscere meglio;
  • postare le 8 domande qui di seguito;
  • rispondere alle stesso sul vostro post

1- Quando da piccoli vi domandavano cosa volevate fare da grandi cosa rispondevate?

L’astronauta.

2- Quali erano i vostri cartoni animati preferiti?

Lady Oscar e Sailor Moon.

3-Quali erano i vostri giochi preferiti?

Fare finta di essere grandi.

4-Qual’è stato il più bel vostro compleanno e perchè?

Nessuno in particolare.

5-Quali sono le cose che volevate assolutamente fare e non avete ancora fatto?

Ricamare e lavorare a maglia.

6-Quale è stata la vostra prima passione sportiva e non?

Il taek won do e l’enigmistica.

7-Quale è stato il vostro primo idolo musicale?

Claudio Baglioni.

8- Qual’è stato la cosa più bella chiesta (ed eventualmente ricevuta) a Babbo Natale, Gesù Bambino, Santa Lucia?

Nessuna cosa di cui abbia un ricordo particolare.

MALTAGLIATI DI CASTAGNE CON RAGU’ BIANCO E CHICCHI DI MELAGRANA

Questa ricetta l’ho realizzata per partecipare alla sfida sui FRUTTI DELL’AUTUNNO del forum di cui faccio parte da poco tempo, LE RICETTE DI ROSA SENZA SPINE!!! In realtà era da tanto che volevo provare a fare la pasta con la farina di castagne, e l’occasione fa l’uomo ladro. Se devo essere sincera, il sapore della pasta non mi ha molto entusiasmata, non è esattamente nelle mie corde….invece il condimento mi è piaciuto abbastanza…è stato bello sentire il sapore dei chicchi di melagrana abbinato al ragù rustico ma delicato di carni bianche!!! La forma della pasta è imprecisa, un pò come i maltagliati.

chicchi.jpg

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
PER LA PASTA:

  • 100 GR DI FARINA DI CASTAGNE
  • 50 GR DI FARINA 00
  • UN PIZZICO DI SALE
  • 70 GR DI ACQUA TIEPIDA

PER IL CONDIMENTO:

  • 300 GR DI MACINATO DI POLLO E TACCHINO
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE
  • UNA CIPOLLA
  • UN PIZZICO DI SALE
  • UN BICCHIERE DI VINO BIANCO SECCO
  • MEZZO MESTOLO DI BRODO
  • MEZZO MESTOLO DI LATTE
  • MEZZA MELAGRANA

PROCEDIMENTO:

Preparare la pasta. Sulla spianatoia mettere le due farine setacciate e mescolarle…

farina00+castagne.jpg

fare un buco al centro e mettere un pò d’acqua, impastare aggiungendo acqua poco alla volta e il sale, fino ad avere un impasto omogeneo…

acqua.jpg

impasto.jpg

far riposare per 30 minuti, quindi preparare i maltagliati e lasciarli asciugare su una spianatoia infarinata fino al momento di cuocerli…

maltagliati-castagne.jpg

In una pentola con l’olio far soffriggere la cipolla tagliata in due; dopo pochi minuti toglierla e mettere il macinato…

macinato.jpg

quando prende colore, sfumare con il vino bianco…

sfumatura-con-vini.jpg

far asciugare aggiungere completamente e aggiungere il sale, mezzo mestolo di brodo e mezzo di latte, abbassare la fiamma al minimo, mettere il coperchio e cuocere per 45 minuti…

latte.jpg
coperchio.jpg

aggiungere i chicchi di melagrana e mescolare, far cuocere la pasta per pochi minuti in acqua bollente salta e aggiungerla al condimento, mescolare e impiattare…

melagrana.jpg

nel-piatto.jpg

insieme.jpg

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Ramona del sito FARINA, LIEVITO E FANTASIA:

prototipo 1.jpg

 

CAROTE MON AMOUR

Buongiorno a tutti amici di Dal Dolce Al Salato, anche oggi vi propongo una ricetta dalle tonalità arancioni, ma questa volta la protagonista è la dolce carota!! Alzi la mano chi di voi non si è mai ritrovato a sgranocchiare una carotina per dieta, mentre cucina (io assaggio molto, forse per quello non dimagrisco??? ;D) o aprendo il frigorifero in cerca di cibo?? Ebbene oggi ho deciso di preparare una ricetta completamente dedicata a lei…La carota fa parte della famiglia delle Umbrelliferae e cresce spontanea in Europa, Asia e Nord Africa (informazioni tratte da Wikipedia). Dal punto di vista nutrizionale è povera di grassi e calorie e ricca di vitamine e sali minerali….perciò fa bene!!! L’idea di preparare questa ricetta mi è venuta leggendo la raccolta della cara Fabiana, dedicata al gioiello del cuore abbinato ad un determinato piatto!!! Il gioiello del mio cuore non è la vera nuziale…ma un altro gioiello che mi è stato donato prima, sempre da mio marito, che all’epoca era fidanzato…si tratta di un piccolo anello-rosario, che mi regalò durante una visita a Cascia; d’allora non l’ho mai tolto, è una sorta di protezione personale!!! e nei momenti di difficoltà mi sono stretta a lui, proprio come quando mio marito è mancato di casa per 1 mese, per lavoro…in quei giorni io mi consolavo con vellutate di carote e rimirando il mio anellino!!!

anello1x2.jpg

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

  • 250 GR DI CAROTE
  • MEZZA CIPOLLA
  • 600 ML DI BRODO VEGETALE
  • 80 GR DI MOZZARELLA DI BUFALA
  • 2 CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • PAPRIKA A PIACERE
  • UN CUCCHIAIO DI ERBE AROMATICHE MISTE

PREPARAZIONE:

In una pentola mettere la cipolla tritata…

cipolla1.jpg

aggiungere le carote pulite e tagliate a rondelle sottili, l’olio e le erbe aromatiche…Soffriggere per qualche minuto…

carote1.jpg

e aggiungere il brodo, che deve risultare due dita sopra le carote…

brodo1.jpg

portare a bollore, mettere il coperchio e far sobbollire per 30 minuti…

coperchio1.jpg

Aggiungere un cucchiaio di panna o latte e frullare al pinipimer, fino ad ottenere una crema della consistenza desiderata…io lascio qualche pezzetto di carota, mi piace che si senta sotto i denti!!!

velluatata1.jpg

Dopo aver versato la vellutata calda nei piatti, mettere sopra dei cubetti di mozzarella di bufala…Dopo qualche istante si ammorbidirà per effetto del calore…

mozz1.jpg

A piacere spolverizzare con paprika dolce o semi di cumino…

paprika1.jpg
anello1.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest di Fabiana del sito LA ZUPPA DI BOTTONI:

ungioiellonelpiatto.jpg

 

In questo post vi ho parlato della bellissima esperienza vissuta a Roma, ebbene l’altro giorno ho ricevuto un pacco da parte di Elisa e Sandro, che sono stati in viaggio di nozze in Marocco. Il pacco conteneva un souvenir fatto in pietra e realizzato davanti ai loro occhi e un pacco di ottimi biscottini misti del posto…

IMGP5901.JPG
IMGP5902.JPG
IMGP5905.JPG
IMGP5906.JPG

Grazie Elisa e Sandro del bellissimo pensiero!!!

PANE ZUCCA E FETA

La regina incontrastata dell’Autunno, a mio parere, è la Signora Zucca!!! è buona e versatile, io la preparo davvero in mille modi… La zucca fa parte della famiglia delle Cucurbitacee, oltre ad utilizzare la polpa, sono sfruttati anche i suoi semi che vengono essiccati e salati. Nel week end ho deciso di provare questo pane e ne sono rimasta davvero contenta, zucca e feta si abbinano molto bene insieme e credo proprio che preparerò questo impasto un pò più spesso…Provatelo anche voi e ditemi se non ho ragione…Con questa ricettina vi auguro una buona settimana!!!! C’è anche una novità mi sono iscritta al concorso LIBERO MOBILE AWARDS, per chi volesse votarmi il bannerino è nella colonna laterale di destra del blog, in alto a destra…Ringrazio in anticipo di cuore chi di voi vorrà darmi il proprio voto!!!

rotolo.jpg

INGREDIENTI:

  • 400 GR DI FARINA O
  • 250 GR DI ZUCCA
  • 10 GR DI SALE
  • 10 GR DI ZUCCHERO
  • MEZZO BICCHIERE DI ACQUA TIEPIDA
  • MEZZO CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA FRESCO
  • 80 GR DI FETA

PREPARAZIONE:

Lessare la zucca per mezz’ora oppure tagliarla a pezzi e cuocerla in forno caldo a 180° per mezz’ora. Una volta fredda tritare la polpa.Setacciare la farina su una spianatoia e formare la fontana…

farina.jpg.JPG
sciolgliere il lievito di birra in mezzo bicchiere di acqua tiepida e mettere al centro della fontana…
lievito.jpg.JPG
aggiungere la polpa di zucca e lo zucchero…
zucca.jpg.JPG
…con l’aiuto di una forchetta cominciare a mescolare, aggiungere anche il sale. Impastare aggiungendo a poco la farina, non dovrebbe servire molta acqua, poichè la zucca è umidiccia di suo…
impasto-zucca.jpg.JPG
quando il tutto comincia a compattarsi aggiungere la feta, tagliata a cubetti…
impasto pane.jpg.JPG
feta.jpg.JPG
terminare formando una palla, mettere a lievitare in una ciotola coperta….
impasto-finale.jpg.JPG
quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, dare al pane la forma che si desidera e far lievitare coperto per mezz’ora…
impasto-lievitato.jpg.JPG
io ho formato un rotolo e l’ho farcito con altra feta…
impasto-ripien.jpg.JPG

Cuocere in forno caldo a 220° per 10 minuti, poi abbassare a 200° per altri 20/25 minuti…regolarsi in base alla colorazione…


pane-part.jpg

fette.jpg


Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Rebecca del sito NON TOLLERO IL LATTOSIO:
ricette con la zucca 2.JPG

RISOTTO AL FINOCCHIO AROMATIZZATO AL BRANDY E ROSMARINO SU CIALDA DI GRANA

Ciao oggi volevo prendere per la gola mio marito così ho preparato questo risotto molto raffinato, ideale anche per il pranzo di Natale

Iniziamo dalla cialda…è molto semplice:

Prendere una pentola anti-aderente
e foderarla di carta forno…

riempirla con qualche cucchiaio di grana o parmigiano grattugiato…

mettere la pentola sul fuoco a fiamma media e quando comincia a fare le bollicine
riempire gli spazi vuoti con altro formaggio grattugiato…

una volta dorato (ci vorranno pochi minuti)
togliere dal fuoco con tutta la carta forno e mettere
su un piatto basso e largo capovolto…mettere a
solidificare in frigo…

intanto che la cialda si solidifica prendere il finocchio…

e tagliarlo prima in due…

e poi a dadini…

in un wok fare un soffritto con uno spicchio d’aglio tagliato a lamelle,
qualche rondella di porro e naturalmente l’olio, un cucchiaio a commensale…

lavare e asciugare il finocchio…

e unirlo al soffritto di aglio e porro, facendo cuocere una
decina di minuti, e aggiungendo acqua calda se dovesse
asgiugarsi troppo,finchè diventa trasparente…

dopo dieci minuti aggiungere un bicchierino di brandy…

inclinare leggermente il wok e far fare la fiamma…

quando la fiamma si sarà spenta e il brandy sarà evaporato 
aggiungere il riso (io ne metto 75 gr. a testa)…

versare acqua calda fino a coprire a filo il riso (io
per portare a cottura non uso quasi mai il brodo) e farla 
ritrare un pò (basteranno dieci minuti a fiamma media)… 

di tanto in tanto mescolare con un cucchiaio di legno…

passati dieci minuti aggiungere altra acqua calda e salare
far cuocere per 7-8 minuti con il coperchio…

a fine cottura aggiungere poco meno di metà cucchiaino
di rosmarino tritato (meglio se fresco), lasciare un paio di minuti 
nel wok per fare amalgamare i sapori…Intanto tirare fuori dal frigo 
la cialda di grana e metterla in un piatto…Servire il risotto…

Vi assicuro che mangiato insieme alla cialda di grana
è davvero libidinoso…spero vi piaccia

Con questa ricetta partecipo alla raccolta:
http://panealpanevinoalvinoblog.blogspot.com/2009/10/nuova-raccoltail-finocchio.html

PURE’ AL CAVOLFIORE

Ciao oggi voglio proporvi un purè un pò insolito…al cavolfiore. Vi assicuro che dal sapore non si sente affatto il cavolfiore, perciò è un piatto adattissimo sia ai grandi che ai piccini…

Dividere un cavolfiore in cimette, pesarlo…stessa quantità di patate…

cuocere al vapore (oppure lessare) sia le patate che il cavolfiore…

nel frattempo grattugiare il parmigiano (o grana)….due cucchiai a persona…

prendere un pentolino dai bordi alti…

prendere un passaverdure, adagiarlo sul pentolino…

e passare cavolfiore e patate…

aggiungere una noce di burro, il parmigiano e portare sul fuoco,
mescolando fino a formare il purè…

impiattare e pappare…

sono davvero molto soddisfatta…il sapore non ha nulla a che vedere
con il cavolfiore…è molto particolare e si sposa alla perfezione con la carne
mi raccomando provatelo e fatemi sapere se vi è piaciuto…alla prossima ricetta