POLPETTE FRITTE

secondi di carne, frittura

Le polpette fritte le mangiamo quasi ogni Domenica e quando andiamo in pizzeria!!! Buonissime da sole o aggiunte ad un buon sugo di pomodoro, sono una vera leccornia!!!

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

-250 GR DI MACINATO MISTO (VITELLO E MAIALE)

-60 GR DI GRANA GRATTUGIATO

-PREZZEMOLO TRITATO A PIACERE

-UNO SPICCHIO D’AGLIO (A SECONDA DEI GUSTI AUMENTARE O DIMINUIRE LA DOSE)

-DUE FETTE DI PANE PUGLIESE

-UN UOVO GRANDE

-LATTE Q.B.

-SALE E PEPE A PIACERE

-OLIO PER FRIGGERE Q.B.

Togliere la crosta al pane e mettere in ammollo in un pò di latte. Quando sarà ben ammorbidito, strizzare e mettere in una coppa…

secondi di carne, frittura

Aggiungere il macinato misto…

secondi di carne, frittura

Salare e aggiungere l’aglio tritato…

secondi di carne, frittura

…l’uovo…

secondi di carne, frittura

…il formaggio grattugiato…

secondi di carne, frittura

mescolare per bene e aggiungere il prezzemolo tritato…

secondi di carne, frittura

Ecco l’impasto finale…

secondi di carne, frittura

Lasciare riposare in frigo fino al momento di formare le polpette. Accendere l’olio per friggere e cominciare a preparare le polpette delle grandezza desiderata, io le faccio grandi quanto una noce…

secondi di carne, frittura

Quando l’olio è ben caldo, friggere le polpette poche per volta…

secondi di carne, frittura

Quando sono ben dorate scolarle e metterle a sgocciolare in un piatto con carta assorbente…

secondi di carne, frittura

Servire calde…

secondi di carne, frittura

secondi di carne, frittura

secondi di carne, frittura

ALICI MARINATE

antipasti di pesce

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:

-500 GR DI ALICI

-SUCCO DI LIMONE

-PREZZEMOLO

-AGLIO

-SALE

-OLIO

-PANGRATTATO

PROCEDIMENTO:

Pulire, lavare e aprire a libro le alici…

antipasti di pesce

Spremere i limoni, la quantità dipende dalla loro succosità. Il succo dovrà completamente ricoprire gli strati di alici. Mettere sul fondo di un contenitore di plastica, uno strato di succo di limone e uno di alici…

antipasti di pesce

ricoprire con altro succo di limone e proseguire gli strati fino a terminare le alici…Mettere in frigo per 3-4 ore, alla fine dovranno risultare cotte…

antipasti di pesce

Scolare metà delle alici dal succo di limone. In un contenitore di plastica sistemare uno strato di olio e uno di alici…Condire con sale, aglio tritato e prezzemolo fresco…

antipasti di pesce

Aggiungere uno strato di olio…

antipasti di pesce

Continuare così fino a completamento degli strati…Quindi riporre in frigo…Scolare dal succo di limone l’altra metà delle alici e passarle nel pangrattato, cui si sarà precedentemente aggiunto il sale…Sistemare in un contenitore…

antipasti di pesce

Condire con aglio e prezzemolo…

antipasti di pesce

…abbondante olio…

antipasti di pesce

Proseguire fino al termine di tutti gli strati e porre in frigo. Servire a temperatura ambiente…

antipasti di pesce

antipasti di pesce

antipasti di pesce

PEPERONI ARROSTITI CON AGLIO E OLIO

aglio.jpg

I peperoni arrostiti con aglio e olio sono un antipasto, ma anche un contorno, tipico estivo. Il loro sapore deriva dall’abbondanza di olio utilizzato per condirli. Fanno parte di una cucina povera, infatti spesso venivano preparati con peperoni del proprio orto, così come le melanzane a funghetto e tanti altri ottimi piatti. Vige la regola della scarpetta finale, perciò chi è a dieta meglio che si astenga…;)

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

-Due peperoni (io di solito utilizzo quelli gialli e quelli rossi, che sono più dolci)

-Abbondante olio extravergine d’oliva

-Un paio di spicchietto d’aglio

 

PROCEDIMENTO:

Arrostire i peperoni nel forno a 220°, ci vorranno circa 35-40 minuti, e sistemarli in un piatto, coprendoli con un altro piatto, in maniera tale che evapori il calore e siano più semplici da spellare; dopo 10 minuti spellare e dividere in falde…

peperoni arrostiti.jpg

In una ciotola mettere abbondante olio e uno strato di falde di peperoni

olio.jpg

falde.jpg

salare e aggiungere l’aglio tagliato a fettine e altro olio…

IMGP9412.JPG

continuare così fino a formare vari strati, l’ultimo con ancora più olio. Conservare in frigo fino a mezz’ora prima di mangiare, più si lasciano riposare più sono buoni…

strati.jpg

Volendo si possono insaporire ulteriormente con un trito di prezzemolo fresco, o anche menta o addirittura basilico…

 

MADELEINES AI CARCIOFI

La ricetta di oggi è un antipastino da sgranocchiare mentre si aspetta il primo, un piccolo finger food insomma!!! In realtà questa ricetta nasce come tortino ma io l’ho trasformata in madeleines, perchè la forma è molto più carina!!! Lo stampo che ho utilizzato è della PEDRINI, oramai questa linea di prodotti è sempre presente nella mia cucina…In particolare questo stampo è molto carino, se ben unto non appiccica ed è facilissimo da lavare, perfetto per me che sono sempre di corsa…Al supermercato, ho inoltre scoperto, un angolino tutto dedicato alle spezie dell‘Ariosto, e ne ho comperate alcune, tra cui una profumatissima menta secca!!! Per quanto riguarda gli ingredienti che compongono questa ricetta, ho preferito i carciofi, ricchi di ferro. “I carciofi fanno parte della famiglia delle Astaraceae, e ne esistono molte varietà distinguibili dalla presenza o meno di spine(carciofo spinoso o inerme), dal colore(carciofo verde o violetto) e in base alle stagioni(carciofo autunnale o primaverile). Sono poveri di grassi e calorie e ricchi di acqua, minerali e vitamine”( informazioni prese da WIKIPEDIA).

madeleines-ai-carciofi.jpg

INGREDIENTI PER DIECI MADELEINES:

PROCEDIMENTO:

Lessare i carciofi in acqua bollente salata e aromatizzata con un pizzico di menta secca, per 10 minuti. Tagliarli a pezzettini piccoli o frullarli per avere un composto omogeneo…In una ciotola mettere i carciofi con un pizzico di menta secca…

carciofi.jpg

aggiungere l’uovo e la mozzarella a cubetti o tritata…

mozzarella-uovo.jpg

il grana…

grana.jpg

mescolare il tutto e distribuire il composto nello stampo da madeleines imburrato o oleato…

teglia-pedrini.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cuocere in forno caldo a 180 ° per 20 minuti circa; servire tiepide…

madeleines-ai-carciofi1.jpg
madeleines-ai-carciofi2.jpg
madeleines-ai-carciofi4.jpg
madeleines-ai-carciofi5.jpg
madeleines-ai-carciofi6.jpg
madeleines-ai-carciofi7.jpg

PETTOLE

Questa ricetta non è opera mia ma di mia madre. Quando l’altra sera i miei genitori ci hanno invitato a cena, e ho saputo che mia madre avrebbe fatto le pettole per antipasto, sono subito corsa da lei a fotografarne il procedimento!!! Le pettole sono delle frittelle di pasta lievitata  fritta, che vengono consumate in Puglia durante il periodo natalizio. Si possono mangiare al naturale, oppure essere farcite con cavolfiore, baccalà, olive nere o acciughe…Noi abbiamo fatto la versione bianca, quella con le olive nere e quella con le acciughe. Non ho fotografato tutto il menù ma posso dirvi che il primo piatto sono state delle linguine al sugo di baccalà, mentre il secondo piatto frittura di baccalà, gamberi e anelli di calamari!!! esiste anche una versione dolce delle pettole, che non contempla l’uso del sale nell’impasto, ma una spolverata di zucchero dopo la frittura…

pettole-con-olive-fritte.jpg

INGREDIENTI:

  • 400 GR DI FARINA
  • 1 CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA
  • SALE Q.B.
  • ACQUA TIEPIDA Q.B.
  • OLIO PER FRIGGERE

PROCEDIMENTO:

In una ciotola mettere la farina…

farina.jpg
fare la conca…
conca.jpg
aggiungere il lievito sbriciolato…
lievito.jpg
l’acqua…e cominciare a mescolare…
acqua.jpg
aggiungere altra acqua, poca per volta, a mano mano che l’impasto l’assorbe…
lavorazione.jpg
La consistenza finale dovrà essere piuttosto liquida…
lavorazione1.jpg
Coprire con un coperchio e mettere a lievitare finchè il tutto non triplicherà di volume…
livello iniziale.jpg
metà lievitazione…
metà lievitazione.jpg
Impasto lievitato…
lievitazione completa.jpg
lievitazione completa1.jpg
Con l’aiuto di un cucchiaio unto d’olio, far cadere in una pentola con olio caldo, tante palline disomogenee…
cucchiaio.jpg
pettole in pentola.jpg
girarle spesso, per farle dorare da tutti i lati…
pettole dorate.jpg
mettere a sgocciolare su carta assorbente…
pettole dorate1.jpg
Noi abbiamo suddiviso l’impasto in tre, una parte bianca, un’altra farcita con acciughe…
alici.jpg

un’altra parte con olive nere…
olive.jpg

pettole-con-olive-cotte.jpg

VITEL TONNè

magatello di vitello,vino bianco,sedano,carote,cipolla,aglio,prezzemolo,tonno,maionese,capperi

Il vitel tonnè, al contrario di quello che può suggerire il nome, è una ricetta tutta italiana. Questo delizioso piatto freddo trova le sue origini in Piemonte (il nome è proprio in dialetto piemontese) e nasce come antipasto, ma in dosi più massicce può essere servito anche come secondo piatto o addirittura come piatto unico. Il taglio di carne più adatto per questa preparazione è il girello o magatello di vitello, che è molto magro e si abbina perfettamente alla più sostanziosa salsa tonnata moderna fatta con la maionese; infatti originariamente la salsa di accompagnamento veniva preparata con uova sode, acciughe, capperi e con l’aggiunta del brodo della carne fino a raggiungere la consistenza desiderata. Conviene preparare questa ricetta con un giorno di anticipo, farla  riposare in frigorifero, coperta con pellicola trasparente, e servirla tirandola fuori mezz’ora prima di consumarla!!! In questo modo i sapori e le consistenze avranno tutto il tempo di amalgamarsi.

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:
  • 800 GR DI MAGATELLO DI VITELLO
  • 1 CAROTA MEDIA
  • 1 CIPOLLA MEDIA
  • 1 COSTA DI SEDANO
  • 1 BICCHIERE DI VINO BIANCO
  • UNA MANCIATA DI GAMBI DI PREZZEMOLO
  • 1 SPICCHIO D’AGLIO
  • 150 GR DI TONNO SOTT’OLIO SGOCCIOLATO
  • UN CUCCHIAIO DI CAPPERI SOTT’ACETO SGOCCIOLATI
  • 220 GR DI MAIONESE
PREPARAZIONE:
Liberare il magatello dal grasso visibile, con l’aiuto di un coltello affilato…
IMGP5037.JPG
IMGP5039.JPG
legare il pezzo di carne con uno spago da cucina…io lego, con un cappio semplice, un’estremità della carne e poi proseguo per l’intero pezzo…
IMGP5043.JPG
IMGP5044.JPG
IMGP5045.JPG
…passando lo spago anche sul retro del pezzo di carne e facendo un nodo all’estremità opposta.
IMGP5047.JPG
In un pentolone, che possa contenere la carne, mettere  sedano, carota, cipolla, prezzemolo, vino, aglio e acqua e portare a bollore…
IMGP5051.JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Appena bolle salare, aggiungere la carne e far cuocere per un’ora. Al termine della cottura far raffreddare la carne nel suo brodo di cottura per due ore e mezzo.

IMGP5054.JPG

dopo la cottura il pezzo di carne si ridurrà più o meno del 30%…

IMGP5057.JPG
Mentre la carne si raffredda, preparare la salsa tonnata frullando tonno e capperi, e aggiungendo al trito ottenuto, la maionese…mescolare fino ad ottenere una salsa cremosa…
IMGP5073.JPG
Affettare finemente il magatello, ormai freddo, e riporre le fettine in un piatto da portata…
IMGP5066.JPG
oppure in piatti mono-porzione…
IMGP5072.JPG
guarnire con la salsa tonnata e qualche cappero…
IMGP5079.JPG
IMGP5080.JPG
IMGP5090.JPG
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Antonella del sito LA CUCINA DI ANTONELLA:
676138014_1530938.gif

PANZANELLA CON LE FRISELLE

cetriolo,frise di grano,olio,aceto,basilico,cipolla di tropea,pomodori ciliegini

La panzanella è un altro di quei piattini che nelle serate estive di casa mia, non manca mai…bello fresco e completo è un ottimo piatto unico, ma alle volte può fungere anche da delizioso antipasto, se servito in porzioni più piccole, come in questo caso….La ricetta classica prevede di utilizzare una bella fettona di pane toscano raffermo, ma io, che in questo periodo vivo di friselle pugliesi, non potevo fare altro che utilizzare queste ultime!!!!

INGREDIENTI PER 1 PERSONA:

  • UNA FRISELLA PUGLIESE DI GRANO
  • UN BICCHIERE PIENO DI ACQUA
  • UN CUCCHIAIO DI ACETO DI VINO BIANCO
  • UN CETRIOLO
  • CIPOLLA DI TROPEA A PIACERE
  • POMODORINI CILIEGINI
  • SALE Q.B.
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA A PIACERE

PROCEDIMENTO:

Affettare finemente la cipolla di tropea e metterla in una coppa per l’insalata…

IMGP4070.JPG

pelare e tagliare a rondelle fini un cetriolo ed unirlo alla cipolla…

IMGP4071.JPG

tagliare in quarti i pomodorini ed aggiungere anche questi all’insalata…

IMGP4073.JPG

aggiungere anche basilico fresco spezzettato, a piacere…

IMGP4075.JPG

mettere in ammollo la frisella, in un piattino, con l’acqua e l’aceto…

IMGP4076.JPG
IMGP4077.JPG
IMGP4078.JPG

aspettare che si ammorbidisca, strizzarla e sbriciolarla con le mani, quindi aggiungerla all’insalata…

IMGP4080.JPG

condire con sale, olio e ancora un pò d’aceto a piacere, mescolare e servire…

IMGP4086.JPG
IMGP4088.JPG
IMGP4089.JPG

 

MUFFINS FAVE E PECORINO

Ieri pomeriggio, per consumare del pecorino in scadenza, ho pensato di fare dei muffins salati…Alla ricetta base che avevo io ho aggiunto il pecorino e delle belle fave…surgelate (perchè fresche ancora non si trovano)….

INGREDIENTI:
-180 GR DI FARINA
-MEZZA BUSTINA DI LIEVITO PER TORTE SALATE
-180 GR DI FAVE
-50 GR DI PECORINO A DADINI
-50 GR DI GRANA GRATTUGIATO
-SCORZA GRATTUGIATA DI MEZZO LIMONE
-120 GR DI LATTE
-100 GR DI OLIO D’OLIVA (IO DI SEMI)
-PORRO
-2 UOVA MEDIE
-SALE Q.B.

Sbollentare le fave o cuocerle al vapore per qualche minuto…

eliminare la pellicina che le ricopre…

e tritarle grossolanamente su un tagliere…

in una pentola anti-aderente fare un soffritto con un goccino d’olio
e qualche rondella di porro…


aggiungere le fave, salare e far stufare per 10 minuti,
mettendo acqua calda se fosse necessario…

far raffreddare le fave…nel mentre sbattere le uova con un
pizzico di sale…

aggiungere la farina setacciata e mescolare (io uso
la frusta per evitare i grumi)…aggiungere anche il latte
poco per volta…

…poi l’olio…e la buccia
di limone…

il lievito setacciato e il pecorino a cubetti…

e le fave stufate…

mettere l’impasto a cucchiaiate in stampini da muffins (riempire
solo per due terzi) imburrati ed infarinati (io uso quelli
in silicone che non hanno bisogno di essere imburrati prima)…

in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti (o comunque
fino a doratura)…

una volta freddi liberarli dagli stampini e servire…

In realtà io li avevo preparati per cena ma poi siamo stati
invitati a casa di una coppia di amici…quindi li gusteremo
oggi a pranzo…che dite vi piacciono?

Con questa ricetta partecipo alla raccolta: http://pandipanna.blogspot.com/2009/10/muffins-mania.html

E al contest di Marta, Martina e Margherita del sito MMM:

birthday-cupcake.jpg

BISCOTTINI AL PARMIGIANO E MESIVERSARIO

Oggi il mio blog compie un mese e per festeggiare l’occasione ieri ho preparato questi deliziosi biscottini, la ricetta è presa dal libro degli Antipasti de “L’Enciclopedia della Cucina Italiana”…

INGREDIENTI:
-100 GR DI FARINA
-100 GR DI PARMIGIANO
-100 GR DI BURRO
-UN PIZZICO DI SALE
-UN UOVO

Fare un impasto mischiando tutti gli ingredienti…

sigillarlo in una pellicola trasparente per alimenti e farlo
riposare almeno mezz’ora in frigorifero…

passata la mezz’ora stendere l’impasto con il mattarello e formare
tanti biscottini della forma desiderata…metterli in una teglia foderata
di carta forno…

decorare i biscottini con una mandorla, io alcuni li ho decorati
con origano, altri con zenzero grattugiato ed altri ancora con un pò di
curry in polvere…

mettere in forno preriscaldato a 170° per 15 minuti…

quelli della prima infornata…

…sono ottimi per un aperitivo, per uno spuntino fuori pasto
ma anche coma antipastino accompagnati insieme alle tartellette…

sicuramente sono più buoni freddi che caldi (mio parere)…

CESTINI DI PASTA FILLO CON CAPRESE

L’altro giorno ero al supermercato a fare la spesa e ho visto la pasta fillo in offerta, così l’ho comprata ed oggi ho realizzato questo antipastino…

Sciogliere una noce di burro…io l’ho sciolto al microonde…

pennellare con il burro uno stampino da muffin messo al
contrario su una teglia da forno e metterci sopra un quadratino
di pasta fillo…pennellare con altro burro fuso…

…e mettere sopra un altro quadratino di pasta fillo in modo da
ottenere questo risultato…

mettere in forno preriscaldato a 180° per cinque minuti, fino
a doratura…

far raffreddare e togliere il cestino dallo stampo…

…altra visuale…

tagliare la mozzarella a dadini, la mia era di bufala…

tagliare anche i pomodorini a spicchi, senza staccarli gli uni
dagli altri, io ne ho create due file…

mettere le file di pomodorini all’interno del cestino, tutt’intorno…

…ora tocca ai dadini di bufala…

…un pizzico di sale, origano e giretto d’olio extravergine…
e naturalmente foglioline di basilico…

il basilico che fuoriesce…