CAVATELLI CON MOSCARDINI E OLIVE

La ricetta di oggi è una di quelle facenti parte del mio menù della vigilia di Natale, le ricette degli antipasti e dell’altro primo sono già presenti sul mio blog…Questo delizioso primo piatto si può realizzare sia con i polpi che con i moscardini, che in genere sono un pò più duri da cucinare, l’aggiunta delle olive nere dà un tocco di brio al piatto, mentre il prezzemolo lo colora con gusto…

cavatelli-moscardini-olive.jpg

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

  • 2 MOSCARDINI MEDIO-PICCOLI (CIRCA 400 GR)
  • 10 GR DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • UN GROSSO SPICCHIO D’AGLIO
  • INSAPORITORE ARIOSTO PER SUGHI DI PESCE
  • DIECI POMODORI CILIEGINI
  • PREZZEMOLO A PIACERE
  • DUE CUCCHIAI PIENI DI OLIVE NERE PUGLIESI
  • 120 GR DI CAVATELLI FRESCHI

PROCEDIMENTO:

In una pentola mettere l’aglio e l’olio…

aglio-olio.jpg

dopo un paio di minuti aggiungere i moscardini a tocchetti…

moscardino.jpg

il prezzemolo, l’insaporitore Ariosto e 8 dei dieci pomodorini tagliati a dadini…

prezz-pom-ariosto.jpg

togliere lo spicchio d’aglio e portare a cottura coperto, per 50 minuti, aggiungendo, se necessario, acqua calda per non far seccare il tutto; gli ultimi dieci minuti aggiungere le olive nere e gli ultimi due ciliegini tagliati in quarti…

olive.jpg

Far cuocere i cavatelli e mescolarli al condimento, amalgamare per un paio di minuti e servire…

cavatelli.jpg
cavatelli-moscardini-olive1.jpg
cavatelli-moscardini-olive2.jpg
cavatelli-moscardini-olive3.jpg
cavatelli-moscardini-olive4.jpg
cavatelli-moscardini-olive5.jpg
cavatelli-moscardini-olive7.jpg

SHORTBREAD

Gli shortbreads sono dei tipici biscotti scozzesi preparati con farina, burro e zucchero. Quando sono stata in Inghilterra ne ho visto in giro parecchi formati, da quelli lunghi, a quelli a forma di spicchio a quelli rotondi. Sono molto burrosi e friabili, sicuramente non sono molto dietetici ma vale la pena provarli…Con questi biscotti oggi ho fatto una colazione coi fiocchi!!!

shortbread4.jpg
INGREDIENTI PER 7/8 BISCOTTI:
  • 250 GR DI FARINA
  • 80 GR DI ZUCCHERO
  • 120 GR DI BURRO
PROCEDIMENTO:
In una ciotola mescolare il burro sciolto e lo zucchero fino ad ottenere una cremina (io mi sono aiutata con delle fruste elettriche)…
burro-zucchero.jpg
cremina.jpg
aggiungere la farina setacciata, poca per volta…
farina.jpg
mescolare per bene fino a compattare l’impasto, che dovrà riposare in frigo per almeno due ore…

impasto.jpg

Stendere l’impasto e formare dei rettangoli spessi 1,5 cm e praticare dei fori con i rebbi di una forchetta…Cuocere in forno caldo a 180° per 20 minuti, appena usciti dal forno evitare di toccarli, perchè da caldi sono molto friabili e delicati…
biscotti-in-teglia.jpg
spessore-biscotti.jpg
shortbread.jpg

shortbread1.jpg

shortbread2.jpg
shortbread3.jpg
shortbread5.jpg
shortbread6.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest di Giovanna, Marzia e Orsetta del sito WHITE DARK MILK CHOCOLATE:
contest.jpg

E al contest di Cranberry del sito CAPPUCCINO&CORNETTO:
Colazionedatecontest.jpg

TORTA BORSA PER IL MIO PRIMO BLOG COMPLEANNO

Il post di oggi è per dirvi GRAZIE…Grazie a tutti voi che ogni giorno mi seguite, grazie per la visite che mi fate, grazie per i consigli che mi date…Grazie perchè con voi sono cresciuta molto sia come persona che come cuoca (in senso lato s’intende)…Proprio per dimostravi tutto il mio affetto mi sono messa alla ricerca di una ricetta speciale per questo giorno per me importantissimo…Non credevo che questo blog sarebbe durato e invece, è passato un anno!!! La torta di oggi è un mix di tutti i tutorials che ho visto in giro per la rete, ho preso per lo più spunto da questi siti: COOKAFORUM e CAKE CENTRAL…se non avete molta dimestichezza andate a guardarli, sono ricchi di tante idee bellissime!!! La base è un Pan di Spagna al cioccolato, la farcitura è una crema con cioccolato bianco, latte condensato e torrone bianco tritato…La copertura è in Marshmallows Fondant…La parte lucida l’ho ottenuta sciogliendo un foglio di colla di pesce in una coppa d’acqua e pennellando la superficie della torta asciutta…Non è perfetta lo so, ma esprime tutta la felicità che provo in questo momento…In realtà doveva avere i bordini viola invece che bianchi, ma ho avuto un piccolo incidente di percorso con i coloranti e poi era la mia prima volta con il Marshmallow Fondant…Naturalmente sono bene accetti tutti i vostri consigli, ne farò tesoro 🙂

torta borsa12.jpg

INGREDIENTI PER IL PAN DI SPAGNA AL CACAO:

  • 65 GR DI FARINA
  • 65 GR DI FECOLA DI PATATE
  • 4 UOVA
  • 150 GR DI ZUCCHERO
  • 20 GR DI CACAO AMARO

PROCEDIMENTO:

Con una frusta montare 4 tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungere anche gli albumi montati a neve con un pizzico di sale e incorporali mescolando dal basso verso l’alto, aggiungere infine farina, fecola e cacao…facendo attenzione a non smontare il composto. Mettere in un teglia da forno imburrata e infarinata e far cuocere in forno caldo a 180° per 30/40 minuti. Far raffreddare e preparare la crema….

INGREDIENTI PER LA CREMA AL TORRONE:

200 GR DI CIOCCOLATO BIANCO

200 GR DI TORRONE CLASSICO

UN BARATTOLO DI LATTE CONDENSATO

PROCEDIMENTO:

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il latte condensato, mescolare e aggiungere il torrone tritato prima al cucchiaio e poi al frullatore.

PER LA BAGNA:

ACQUA E ZUCCHERO

INGREDIENTI PER IL MARSHMALLOW FONDANT:

300 GR DI CARAMELLE MARSHMALLOW

1 CUCCHIAIO DI ACQUA

600 GR DI ZUCCHERO A VELO PIU’ QUELLO USATO PER COMPATTARE L’IMPASTO

PROCEDIMENTO:

Far sciogliere a bagnomaria le caramelle e l’acqua, aggiungere lo zucchero e impastare, aggiungendo zucchero a mano a mano che l’impasto lo richiede, alla fine si otterrà un panetto  morbido, asciutto e lavorabile, per colorarlo usare dei coloranti alimentari. Far riposare in una dispensa per 24 ore, avvolto in una pellicola trasparente.

MONTAGGIO DELLA TORTA:

Tagliare il Pan di Spagna in tre strati, bagnare con acqua e zucchero aiutandosi con un pennello e farcire ogni strato con la crema, sovrapporre i tre strati e tagliare il Pan di Spagna a metà…Spalmare la superficie della torta con la crema rimasta, che farà da collante per fare aderire bene il marshmallow fondant…

IMGP7599.JPG
IMGP7600.JPG
particolari…
torta borsa2.jpg
torta borsa3.jpg
torta borsa6.jpg
Una volta che il marshmallows si sarà asciugato, lucidare la torta…
torta borsa10.jpg
torta borsa11.jpg

metà torta…
torta tagliata.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest di Cristina del sito MAGIC IN THE KITCHEN:
blog compleanno copia.jpg

Per la prima volta da quando ho aperto il blog non ho messo il passo-passo…spero mi perdonerete!!! Grazie ancora per il vostro sostegno…
P.S.: Molti di voi mi hanno contattata dicendomi che non riescono a lasciare commenti per via del codice anti-spam, purtroppo non ho molta dimestichezza con queste cose e non lo so togliere, se qualcuno di voi, che conosce la piattaforma alla quale mi appoggio, potesse essermi d’aiuto gliene sarei molto grata!!! Ringrazio anche coloro che passano e non riescono a commentare, grazie davvero!!!

VERZA RIPIENA

Questa ricetta per me è stata una vera e propria sfida, a parte il fatto che non è stata di facile esecuzione ma anche perchè ho cercato di ingentilire un ortaggio che a mio marito non piace e che io, invece, mangerei più spesso!!! In realtà ho perso questa sfida!!! infatti lui si è pappato il ripieno scartando tutto il resto…pazienza…Almeno ci ho provato giusto??

verza ripiena7.jpg

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

  • UNA VERZA MEDIA (LA MIA ERA CIRCA 350 GR)
  • 30 GR DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • INSAPORITORE ARIOSTO PER CARNI IN UMIDO
  • 1 UOVO MEDIO
  • 80 GR DI PROSCIUTTO COTTO
  • UN PANINO GRANDE
  • 30 GR DI GRANA GRATTUGIATO
  • 30 GR DI SCAMORZA AFFUMICATA
  • UN BICCHIERE DI VINO BIANCO

PROCEDIMENTO:

Sbollentare la verza per cinque minuti in acqua bollente salata. Mentre questa raffredda preparare il ripieno; in una coppa mettere il pane precedentemente ammollato per 30 minuti nel latte e ben strizzato…

pane ammollato.jpg
aggiungere l’uovo…
uovo.jpg

il formaggio…

formaggio.jpg

il prosciutto cotto tritato…io l’ho tritato con questo fantastico e utile tritacarne della Pedrini, molto pratico e facile da lavare…

tritacarne.jpg
cotto.jpg

e la scamorza, io l’ho fatta a cubetti ma si può anche tritare, infine aggiungere un cucchiaino pieno di insaporitore Ariosto…

scamorza.jpg

mescolare il tutto…

impasto.jpg

e farcire la verza partendo dall’interno verso l’esterno…

verza farcita.jpg

legarla per bene con uno spago da cucina…

verza chiusa.jpg

far soffriggere in una pentola con un pò d’olio e sfumare con il vino, mettere in forno con acqua fino a metà altezza, per circa 45 minuti, magari usando la stagnola i primi 25 minuti…Far raffreddare 10 minuti, tagliare a fette e servire…

verza ripiena.jpg
verza ripiena1.jpg
verza ripiena2.jpg
verza ripiena4.jpg
verza ripiena5.jpg
verza ripiena8.jpg
verza ripiena9.jpg

 

 

MERLUZZO AL FORNO CON LE PATATE

Il merluzzo è un pesce di acqua salata molto saporito, ricco di proteine e vitamine, e povero di grassi. Se conservato sotto sale prende il nome di baccalà, essiccato prende il nome di stoccafisso. Dal merluzzo si ricava anche il nutriente e vitaminico olio di fegato di merluzzo. Se si sceglie di mangiare il baccalà, questo deve essere messo in ammollo per quattro giorni in abbondante acqua, avendo cura di cambiarla tre volte al giorno. Se si sceglie lo stoccafisso bisogna innanzitutto eliminare le pinne dorsali e quella della pancia, batterlo leggermente senza sfibrarlo e metterlo in ammollo in acqua come per il baccalà. Il merluzzo invece viene utilizzato da subito, eliminando magari la pelle nera. Sicuramente il merluzzo con le patate è uno dei piatti cardine della mia tavola delle feste!!! Per insaporire io ho utilizzato i fantastici e profumati insaporitori Ariosto e naturalmente non ho messo sale, sono davvero eccezionali!!!!

merluzzo con patate3.jpg

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:

  • 400 GR DI MERLUZZO ( IO AVEVO FILETTO MA VANNO BENE ANCHE I TRANCI)
  • 500 GR DI PATATE
  • 30 GR DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • UNO SCALOGNO
  • UN PIZZICO ABBONDANTE DI INSAPORITORE ARIOSTO PER PESCI
  • DUE PIZZICHI DI INSAPORITORE ARIOSTO PER PATATE
  • PREZZEMOLO

PROCEDIMENTO:

Togliere la pelle dal filetto di merluzzo e tagliarlo a pezzetti, metterlo in una coppa, mescolandolo con l’insaporitore Ariosto per pesci e lo scalogno tritato…Sbollentare le patate per qualche minuto e tagliarle a cubetti, farle raffreddare con un trito di prezzemolo e un pizzico di insaporitore Ariosto per patate. In una teglia da forno mettere 15 gr di olio e adagiare le patate…

patate.jpg

aggiungere il merluzzo…

merluzzo.jpg

spargere sulla preparazione l’olio rimasto, aggiungere un bicchiere di acqua e mettere in forno caldo a 180° per 50 minuti, fino a doratura…

merluzzo al forno con patate8.jpg
merluzzo con patate.jpg
merluzzo con patate1.jpg
merluzzo interno2.jpg
merluzzo con patate2.jpg
coltello.jpg
merluzzo con patate6.jpg
merluzzo interno2.jpg
coltello1.jpg
merluzzo interno3.jpg
merluzzo interno5.jpg

Con questa ricetta partecipo al contest di Claudia del sito PASTICCI & PASTROCCHI:
benner2.jpg

PETTOLE

Questa ricetta non è opera mia ma di mia madre. Quando l’altra sera i miei genitori ci hanno invitato a cena, e ho saputo che mia madre avrebbe fatto le pettole per antipasto, sono subito corsa da lei a fotografarne il procedimento!!! Le pettole sono delle frittelle di pasta lievitata  fritta, che vengono consumate in Puglia durante il periodo natalizio. Si possono mangiare al naturale, oppure essere farcite con cavolfiore, baccalà, olive nere o acciughe…Noi abbiamo fatto la versione bianca, quella con le olive nere e quella con le acciughe. Non ho fotografato tutto il menù ma posso dirvi che il primo piatto sono state delle linguine al sugo di baccalà, mentre il secondo piatto frittura di baccalà, gamberi e anelli di calamari!!! esiste anche una versione dolce delle pettole, che non contempla l’uso del sale nell’impasto, ma una spolverata di zucchero dopo la frittura…

pettole-con-olive-fritte.jpg

INGREDIENTI:

  • 400 GR DI FARINA
  • 1 CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA
  • SALE Q.B.
  • ACQUA TIEPIDA Q.B.
  • OLIO PER FRIGGERE

PROCEDIMENTO:

In una ciotola mettere la farina…

farina.jpg
fare la conca…
conca.jpg
aggiungere il lievito sbriciolato…
lievito.jpg
l’acqua…e cominciare a mescolare…
acqua.jpg
aggiungere altra acqua, poca per volta, a mano mano che l’impasto l’assorbe…
lavorazione.jpg
La consistenza finale dovrà essere piuttosto liquida…
lavorazione1.jpg
Coprire con un coperchio e mettere a lievitare finchè il tutto non triplicherà di volume…
livello iniziale.jpg
metà lievitazione…
metà lievitazione.jpg
Impasto lievitato…
lievitazione completa.jpg
lievitazione completa1.jpg
Con l’aiuto di un cucchiaio unto d’olio, far cadere in una pentola con olio caldo, tante palline disomogenee…
cucchiaio.jpg
pettole in pentola.jpg
girarle spesso, per farle dorare da tutti i lati…
pettole dorate.jpg
mettere a sgocciolare su carta assorbente…
pettole dorate1.jpg
Noi abbiamo suddiviso l’impasto in tre, una parte bianca, un’altra farcita con acciughe…
alici.jpg

un’altra parte con olive nere…
olive.jpg

pettole-con-olive-cotte.jpg

PUCCIA DELLA VIGILIA DELL’IMMACOLATA

Quella di oggi più che una ricetta è una tradizione. Dalle mie parti durante la vigilia dell’Immacolata Concezione, si osserva un digiuno cristiano purificativo, per ringraziare la Madonna; in pratica si rimane a digiuno tutto il giorno, tranne che per il pranzo, in cui si mangia una bella puccia casereccia alle olive, ripiena di tonno, “franfullicchi” e provolone piccante!!! I franfullicchi sono dei pesciolini, per lo più merluzzetti, che vengono fritti e conservati in salamoia. Il nome “puccia” sta ad indicare qualcosa di morbido, infatti noi utilizziamo questo termine anche per indicare una persona un pò più in carne che abbia delle belle guanciotte pucce, appunto. In genere le pucce con le olive sono fatte con semola di grano duro, acqua, olio, lievito e sale, a questo impasto vengono aggiunte delle belle olive nere, in salamoia. Le farcie possono variare, di zona in zona, c’è chi aggiunge i capperi, chi i pomodori, chi delle verdurine fritte…L’unica cosa in comune in quasi tutta la Puglia è il fatto che durante tutto il giorno si mangia solo questa puccia, poi la sera ci si riunisce e si fa una grande cena a base di rape, pettole e baccalà fritto. La vigilia per me è una festa significativa, perchè la sento come una sorta d’introduzione al Natale, infatti il giorno dell’Immacolata prepariamo l’albero di Natale e il presepe!!! e da lì in poi i giorni antecedenti il Natale volano…E voi cosa fate in questi giorni di festa??? Quali sono le vostre tradizioni???

PUCCIA INTERNO.jpg

INGREDIENTI PER 4 PUCCE MEDIE:

  • 500 GR DI SEMOLA DI GRANO DURO
  • UN CUBETTO DI LIEVITO DI BIRRA
  • ACQUA TIEPIDA Q.B.
  • 10/15 GR DI SALE
  • 150 GR DI OLIVE NERE PUGLIESI MEGLIO SE CON I NOCCIOLI
  • 2 CUCCHIAI DI OLIO

PROCEDIMENTO:

Su una spianatoia infarinata mettere la semola e fare una conca, al centro porre il lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida e cominciare a impastare, aggiungendo via via altra acqua; quando il lievito si sarà amalgamato aggiungere il sale e l’olio. Impastare fino ad ottenere un composto ben sodo e mettere a lievitare in una ciotola coperta con un panno umido, per 1 ora. A questo punto sgonfiare l’impasto e incorporarvi le olive nere. Formare quattro pagnotte di uguale misura, spolverizzare di semola e far lievitare coperte, per un’altra ora, fino al raddoppio. Infornare a 220° per 30 minuti, fino a doratura. Questo il risultato…

PUCCIA.jpg
Aprire la puccia…
PUCCIA APERTA1.jpg
mettere uno strato di tonno sott’olio a pezzettini…
TONNO.jpg
uno strato di franfullicchi…
FRANFULLICCHI1.jpg
uno strato di lamelle di provolone piccante…
ASIAGO1.jpg
mettere il coperchio…trenta secondi al microonde per far fondere il formaggio e…gnam gnam…
PUCCIA DENTRO1.jpg
PUCCIA IMMACOLATA.jpg
PUCCIA IMMACOLATA2.jpg

PUCCIA IMMACOLATA1.jpg

PUCCIA INTERNO1.jpg

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Pina e Lina del sito PROVARE PER GUSTARE:

ricchi.JPG

 

 

 

CIAMBELLA ARANCIA E CACAO

Dopo una settimana passata a sfornare dolci natalizi al profumo di zenzero, nel week end ho sentito il bisogno di realizzare qualcosa di più semplice, che potesse accompagnare la mia colazione domenicale, giorno in cui, si sa, ci si coccola un pò di più!!! così è venuta fuori questa bella e buona ciambella al gusto di arancia e cacao, morbida e profumata!!! La cottura l’ho fatta nel mio nuovo stampo in silicone della PEDRINI, che ho trovato davvero ottimo per la morbidezza del materiale, la facilità nello sformare il dolce, e nella pulizia oltre che nel risparmio calorico, infatti lo stampo non ha bisogno di essere imburrato, e naturalmente nella bellissima forma finale (anche l’occhio vuole la sua parte)!!! Con questa ciambella desidero augurarvi una dolce e serena settimana e ringraziarvi per tutto il sostegno che giornalmente date al mio piccolo mondo che va…Dal dolce al salato…

ciambella2.jpg

INGREDIENTI PER UNA CIAMBELLA:

  • 300 GR DI FARINA 00
  • 250 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
  • 60 GR DI CACAO AMARO
  • UNA BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI
  • 135 GR DI OLIO DI SEMI
  • 200 ML DI LATTE TIEPIDO
  • 2 UOVA MEDIE
  • SCORZA D’ARANCIA TRITATA

PROCEDIMENTO:

Raccogliere in una terrina la farina, lo zucchero e il cacao e mescolarli…

cacao, farina.jpg
aggiungere l’olio e la scorza d’arancia…
olio,arancia.jpg
il latte e le uova…
latte, uova.jpg
aggiungere anche il lievito in polvere e mescolare bene per farlo amalgamare all’impasto; versare nello stampo…
stampo.jpg
stampo1.jpg
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 35/40 minuti…Lasciare raffreddare e servire spolverizzata di zucchero a velo…
ciambella1.jpg
fetta ciambella.jpg
oppure con una colata di glassa…
glassa.jpg
glassa1.jpg
glassa3.jpg

Volevo inoltre ringraziare Annamaria , Shade e Rosalba per questo bellissimo premio, ed io naturalmente lo giro a tutti voi…Guardate quant’è bello…

premio_sol_brillante.jpg

 

 

CHRISTMAS COOKIES

Come vi avevo detto nel post precedente, oltre alla casetta ho sfornato anche dei biscottini natalizi. La ricetta dell’impasto è molto simile, solo che invece del bicarbonato ho preferito utilizzare il lievito per dolci. Io ho scelto di glassarli ma anche al naturale o con un pò di zucchero a velo sono ottimi!!! Se si decide di appenderli all’albero di Natale si può fare un forellino con una cannuccia, subito dopo averli tirati fuori dal forno, quando sono ancora morbidini…Con questa ricetta vi auguro un buon week end, qui le temperature sono salite e fa quasi caldo!!! che bello!!! Mai avuto un Dicembre così…:)

nella scatola.jpg

INGREDIENTI PER 15 BISCOTTI:

  • 200 GR DI FARINA 00
  • 60 GR DI BURRO A TEMPERATURA AMBIENTE
  • UN UOVO MEDIO
  • UN PIZZICO DI SALE
  • MEZZO CUCCHIAINO SCARSO DI LIEVITO PER DOLCI
  • MEZZO CUCCHIAINO DI CANNELLA
  • MEZZO CUCCHIAINO DI ZENZERO
  • SCORZA DI LIMONE GRATTUGIATA
  • 130/140 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
  • UN PIZZICO DI CHIODO DI GAROFANO TRITATO
  • UNA GRATTATINA DI NOCE MOSCATA

PER LA GLASSA:

  • 230 GR DI ZUCCHERO A VELO
  • UN ALBUME
  • POCHE GOCCE DI SUCCO DI LIMONE
  • COLORANTI ALIMENTARI A PIACERE
  • CARAMELLE A PIACERE

PROCEDIMENTO:

Sciogliere il burro e aggiungere lo zucchero, le spezie e gli aromi, aggiungere anche l’uovo e a poco a poco la farina, quindi il lievito. Impastare bene il tutto. Far riposare un paio d’ore in frigo. Stendere l’impasto con un mattarello e formare i biscotti. Cuocere in forno caldo a 180° per 10 minuti circa. Decorare con la glassa colorata e le caramelle, oppure gustarli con un pò di zucchero a velo…

BISCOTTI CRUDI1.jpg
BISCOTTI1.jpg
biscotti cotti.jpg
glassa.jpg
mescolato.jpg
pupazzo2.jpg
alberello.jpg
alberello1.jpg
alberello2.jpg

angelo rosa.jpg

angeloblu.jpg
stella.jpg
biscotti in cerchio.jpg
biscotti in cerchio1.jpg
biscotti insieme.JPG
coperchio1.jpg
foulard3.jpg
foulard4.jpg
Si può fare anche un bel pacchettino regalo…
sacchetto.jpg
scatola4.jpg
Con questa ricetta partecipo al contest di Minù del sito LE RICETTE DI MINU’:
Contest Un Dolce Natale.jpg

E alla raccolta di Sayuri del sito JAPAN THE WONDERLAND:
regalo di natale.png

Inoltre ieri sera ho ricevuto due pacchi, uno da parte dell’Ariosto, che ringrazio per questa fantastica selezione di insaporitori per carne, pesce e  patate. I prodotti Ariosto sono assolutamente privi di coloranti, conservanti, glutammato monosodico ed esaltatori di sapidità, contengono solo sale marino di Sicilia, un mix di erbe e talora spezie. Sono davvero molto profumati e gradevoli, l’ideale per insaporire i nostri piatti, talvolta poco saporiti…Ecco il pacco ricevuto
IMGP7336.JPG
Il secondo pacco sono le spezie, molto molto buone e di qualità, che ho vinto partecipando a questo concorso…Questo il contenuto del pacco
IMGP7337.JPG