ORTOCORI UNA SCELTA DI GUSTO…

Qualche tempo fa l’agenzia Keller Adv, per conto della ORTOCORI, mi ha contattata dicendomi che il mio blog era stato scelto insieme ad altri per l’invio gratuito di un pacco contenente una selezione dei loro prodotti…Sono stata molto contenta e onorata per il fatto che il mio blog sia stato di loro gradimento. Oggi mi è arrivato il pacco ora ve lo faccio vedere…

IMGP5604.JPG
IMGP5606.JPG
IMGP5610.JPG
IMGP5612.JPG

Provvederò quanto prima ad assaggiare queste meraviglie e a realizzare qualche ricettina sfiziosa…

RISOTTO INTEGRALE CON MELE E PINOLI

Questo è il primo piatto che ho preparato di ritorno da Roma. E’ un risotto d’autunno, delicato e raffinato; le mele che ho utilizzato sono delle mele verdissime, ma penso che se ne possano utilizzare anche altre tipologie. Per quanto riguarda il riso ho usato un riso integrale, infatti ultimamente mi sto avvicinando ai cereali e alla pasta integrale e li sto trovando buonissimi e molto sazianti!!! Al sapore dolciastro del risotto ho abbinato una manciata di pinoli tostati, che in danno sapore e scricchiolano in bocca. Ci sono due metodi per preparare questo risotto: il primo consiste nel cubettare le mele e metterle nel soffritto di riso e cipolla fin dall’inizio, il secondo, che è quello da me utilizzato, consiste nel grattugiare le mele ed aggiungerle gli ultimi due minuti!!! Ma passiamo alla ricetta:

IMGP5577.JPG

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

  • 160 GR DI RISO INTEGRALE
  • MEZZA CIPOLLA
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINA D’OLIVA
  • 1 MELA VERDE GRANDE
  • MEZZO BICCHIERE DI SPUMANTE SECCO O IN ALTERNATIVA VINO BIANCO
  • DUE CUCCHIAI DI PINOLI TOSTATI
  • UN CUCCHIAIO DI PARMIGIANO GRATTUGIATO
  • UN CUCCHIAIO DI PANNA FRESCA
  • 3/4 DI LITRO DI BRODO VEGETALE

PREPARAZIONE:

Tostare i pinoli e metterli da parte. In una pentola fare un soffritto con olio e cipolla…

IMGP5566.JPG

dopo pochi minuti aggiungere il riso..

IMGP5567.JPG

appena diventa trasparente aggiungere anche lo spumante (o il vino bianco)…

IMGP5568.JPG

alzare la fiamma, far sfumare e aggiungere anche un bel mestolo di brodo vegetale…

IMGP5571.JPG

portare a cottura aggiungendo il brodo poco per volta, ci vorranno all’incirca 18 minuti…Un paio di minuti prima della fine della cottura, grattugiare la mela  sbucciata ed aggiungerla al risotto, mantecare con un cucchiaio di panna e i pinoli tostati…Far riposare un paio di minuti coperto e servire “all’onda”, con qualche altro pinolo tostato…

IMGP5575.JPG
IMGP5581.JPG
IMGP5584.JPG
IMGP5578.JPG

Colgo l’occasione per ringraziare la dolce Maria61m del sito DOLCI TENTAZIONI per avermi donato questo bellissimo premio:

happy101.jpg

Lo giro volentieri a tutti voi che mi volete bene e mi seguite con tanto affetto!!!

VACANZE ROMANE

E dopo il matrimonio dei miei cari amici, non potevo non restare per fare la turista con mio marito, a Roma…E’ una città bellissima, che io avevo sempre visto di passaggio, quindi questi giorni in più mi sono davvero serviti!!! Vi allego un pò di fotine delle nostre vacanze-ferie romane e tra qualche giorno ritorno alla “normalità” con le mie ricette di cucina…

IMGP5271.JPG

IMGP5220.JPGIMGP5224.JPGIMGP5227.JPGIMGP5229.JPG

 

 

 

 

 

 

 

IMGP5231.JPGIMGP5239.JPGIMGP5243.JPGIMGP5257.JPG

 

 

 

 

 

 

 

IMGP5269.JPG

 

 

 

 

 

 

 

IMGP5276.JPG

IMGP5283.JPGIMGP5289.JPGIMGP5293.JPGIMGP5295.JPG

 

 

 

 

 

 

 

IMGP5299.JPG

 

 

 

 

 

 

 

IMGP5446.JPG

IMGP5449.JPGIMGP5453.JPGIMGP5458.JPGIMGP5468.JPG

 

 

 

 

 

 

IMGP5518.JPG

IMGP5470.JPG

 

…IL PERCHE’ DELLA MIA ASSENZA

Nell’ultima settimana molti di voi avranno notato (spero…:-)) la mia assenza nel proprio e nel mio blog (ma mi rifarò presto)…il motivo è un viaggio di piacere che ho fatto da:

IMGP5184.JPG

a:

IMGP5480.JPG

Infatti il 19 Settembre si è sposata Elisa, molti di voi la conosceranno per via telematica…ebbene, io ho avuto l’occasione di conoscere, lei, suo marito e le loro rispettive  famiglie, dal vivo!!! per me è stata una bellissima esperienza…Il matrimonio è stato perfetto, era tutto curato nei minimi dettagli e loro erano così belli!!! io e mio marito non conoscevamo nessuno ma grazie alla loro cordialità, educazione e umiltà ci siamo ambientati benissimo!!! Faccio tanti auguri ad Elisa e Sandro che adesso sono in viaggio di nozze e come la stessa Elisa ha detto…”E’ nata una bella amicizia”!!!…Alcune foto del matrimonio…

La chiesa

IMGP5339.JPG

Lo sposo e sua madre…

IMGP5353.JPG

La sposa e suo padre…
IMGP5372.JPG
Verso l’altare…
IMGP5374.JPG

Evviva gli sposi!!!!
IMGP5390.JPG

IMGP5395.JPG

Al ristorante…

IMGP5398.JPG

IMGP5405.JPG

IMGP5400.JPG

IMGP5420.JPG

Il taglio della torta…Che cariniiii!!!

IMGP5435.JPG

IMGP5436.JPG

E’ stata una cerimonia stupenda, ci siamo divertiti tanto, abbiamo mangiato anche di più di tanto ma soprattutto abbiamo conosciuto delle persone meravigliose!!! Grazie, Elisa e Sandro, per questa giornata da favola!!!

CONTINUA/TO BE CONTINUED…

 

MUFFINS ZENZERO E VANIGLIA

Di solito il pomeriggio faccio merenda con uno o due frutti di stagione, sono talmente tanto dolci (soprattutto quelli estivi) che non ho bisogno d’altro per sentirmi soddisfatta!!! ma ieri mio marito è stato al lavoro tutto il giorno, e così, per consolarmi, la mattina ho preparato questi dolcissimi muffins!!! Non si sa con certezza se la parola “muffin” derivi dal francese “mouflet”, che significa “morbido”, “soffice”, oppure dal tedesco “muffen”, che significa “piccola torta”. In effetti i muffins sono proprio delle piccole torte, la cui caratteristica principale è  quella di mantenersi soffici per qualche giorno. Un’altra curiosa particolarità è la forma che questi assumono dopo la cottura, infatti l’impasto fuoriesce dallo stampino fino a formare una cupoletta molta carina da vedere, per cui, una volta sformati questi dolcetti sembrano dei funghetti!! Un’altra cosa interessante, che non tutti sanno, è che i muffins inglesi sono diversi da quelli americani…infatti i primi sono fatti con il lievito di birra e sono piuttosto piatti, mentre i secondi sono fatti con il lievito per dolci e sono più gonfi e lievitati, proprio come li conosciamo noi!!! Per una buona riuscita dei muffins occorre seguire alcune regole…innanzi tutto si mescolano separatamente gli ingredienti secchi e quelli umidi, poi si uniscono i due composti. L’impasto finale non deve essere lavorato a lungo, non appena tutti gli ingredienti sono amalgamati, il composto si trasferisce negli stampini!!! Possono essere realizzati di varie dimensioni e aromatizzati in vari modi: arancia, limone, mirtilli, cannella, gocce di cioccolato, mela, avena, frutta secca, cocco…io ho scelto l’abbinamento vaniglia-zenzero, che mi piace particolarmente in questo periodo!!! Ne esistono anche delle ottime versioni salate!!!

IMGP5151.JPG

INGREDIENTI PER 8-10 MUFFINS:

  • 250 GR DI FARINA 00
  • 90 GR DI OLIO DI SEMI (OPPURE 110 GR. DI BURRO SCIOLTO)
  • 190 DI ZUCCHERO
  • 1/2 BUSTINA DI LIEVITO PER DOLCI
  • 120 ML DI LATTE
  • 2 UOVA MEDIE
  • UN CUCCHIAO DI ZENZERO IN POLVERE
  • SEMI DI MEZZA BACCA DI VANIGLIA
  • UN PIZZICO DI SALE

PREPARAZIONE:

In coppa una mettere farina, zucchero, sale e zenzero…

IMGP5098.JPG
e mescolare…
IMGP5099.JPG
In un’altra coppa mettere olio (o burro sciolto), uova, latte e semi di vaniglia…
IMGP5100.JPG
e mescolare…
IMGP5101.JPG
unire i due composti versando a poco a poco l’impasto umido in quello secco…
IMGP5102.JPG
il composto finale, molto denso…
IMGP5104.JPG
Con l’aiuto di un cucchiaio versare l’impasto in stampi da muffins imburrati e infarinati, avendo cura di riempirli solo per due terzi…
IMGP5105.JPG
Mettere in forno preriscaldato a 180° per 25 minuti…
IMGP5106.JPG
Prontiii….
IMGP5111.JPG
Alcuni li ho dovuti “caricare” e “scaricare”…
IMGP5124.JPG
mentre altri hanno fatto un “giro turistico” della mia cucina…
IMGP5130.JPG
…un altro “monello” si è messo il “cappello”…
IMGP5131.JPG
ma alla fine sono riuscita a metterli tutti in riga!!!
IMGP5139.JPG
e questo è l’interno morbidoso…
IMGP5146.JPG

Con questa ricetta partecipo al contest di Marta, Margherita e Martina del sito MMM:
birthday-cupcake.jpg

VITEL TONNè

magatello di vitello,vino bianco,sedano,carote,cipolla,aglio,prezzemolo,tonno,maionese,capperi

Il vitel tonnè, al contrario di quello che può suggerire il nome, è una ricetta tutta italiana. Questo delizioso piatto freddo trova le sue origini in Piemonte (il nome è proprio in dialetto piemontese) e nasce come antipasto, ma in dosi più massicce può essere servito anche come secondo piatto o addirittura come piatto unico. Il taglio di carne più adatto per questa preparazione è il girello o magatello di vitello, che è molto magro e si abbina perfettamente alla più sostanziosa salsa tonnata moderna fatta con la maionese; infatti originariamente la salsa di accompagnamento veniva preparata con uova sode, acciughe, capperi e con l’aggiunta del brodo della carne fino a raggiungere la consistenza desiderata. Conviene preparare questa ricetta con un giorno di anticipo, farla  riposare in frigorifero, coperta con pellicola trasparente, e servirla tirandola fuori mezz’ora prima di consumarla!!! In questo modo i sapori e le consistenze avranno tutto il tempo di amalgamarsi.

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE:
  • 800 GR DI MAGATELLO DI VITELLO
  • 1 CAROTA MEDIA
  • 1 CIPOLLA MEDIA
  • 1 COSTA DI SEDANO
  • 1 BICCHIERE DI VINO BIANCO
  • UNA MANCIATA DI GAMBI DI PREZZEMOLO
  • 1 SPICCHIO D’AGLIO
  • 150 GR DI TONNO SOTT’OLIO SGOCCIOLATO
  • UN CUCCHIAIO DI CAPPERI SOTT’ACETO SGOCCIOLATI
  • 220 GR DI MAIONESE
PREPARAZIONE:
Liberare il magatello dal grasso visibile, con l’aiuto di un coltello affilato…
IMGP5037.JPG
IMGP5039.JPG
legare il pezzo di carne con uno spago da cucina…io lego, con un cappio semplice, un’estremità della carne e poi proseguo per l’intero pezzo…
IMGP5043.JPG
IMGP5044.JPG
IMGP5045.JPG
…passando lo spago anche sul retro del pezzo di carne e facendo un nodo all’estremità opposta.
IMGP5047.JPG
In un pentolone, che possa contenere la carne, mettere  sedano, carota, cipolla, prezzemolo, vino, aglio e acqua e portare a bollore…
IMGP5051.JPG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Appena bolle salare, aggiungere la carne e far cuocere per un’ora. Al termine della cottura far raffreddare la carne nel suo brodo di cottura per due ore e mezzo.

IMGP5054.JPG

dopo la cottura il pezzo di carne si ridurrà più o meno del 30%…

IMGP5057.JPG
Mentre la carne si raffredda, preparare la salsa tonnata frullando tonno e capperi, e aggiungendo al trito ottenuto, la maionese…mescolare fino ad ottenere una salsa cremosa…
IMGP5073.JPG
Affettare finemente il magatello, ormai freddo, e riporre le fettine in un piatto da portata…
IMGP5066.JPG
oppure in piatti mono-porzione…
IMGP5072.JPG
guarnire con la salsa tonnata e qualche cappero…
IMGP5079.JPG
IMGP5080.JPG
IMGP5090.JPG
Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Antonella del sito LA CUCINA DI ANTONELLA:
676138014_1530938.gif

ZUPPA DI COZZE AL ROSMARINO

Questa è un’altra di quelle ricette nate per caso. Quando mi sveglio la mattina, raramente so che cosa mangerò a pranzo, infatti la mia fonte d’ispirazione è il mercato della frutta e della verdura, accanto al quale c’è la mia pescheria di fiducia!!! Io mi adeguo in base a ciò che di fresco offre il mercato!!! L’altro giorno c’erano delle belle cozze settembrine, e con il freschetto di questi giorni avevo deciso di fare una bella zuppetta, la classica zuppa di cozze alla pugliese!!! Sono rientrata a casa tutta contenta e ho pulito il mio gruzzoletto di cozze nere…ma……ahimè, andando a riordinare gli ingredienti mi sono accorta che me ne mancava uno fondamentale (anche se lo sono tutti in realtà :-))….Ebbene sì mancava proprio MESSER il PREZZEMOLO!!!! Il mio stomaco brontolava e…cerca di qua cerca di là, le mie narici sono state inevitabilmente attratte da un odorino di rosmarino fresco, così mi sono detta:”Quasi quasi uso il rosmarino, male che vada butto via tutto!!!”…per non farla lunga alla fine mi sono buttata, ho provato questa zuppetta di cozze al rosmarino ed è stata un successo!!!! Per fortuna!!!!
IMGP4996.JPG

INGREDIENTI PER DUE PERSONE:
  • 500 GR DI COZZE NERE
  • UNO SPICCHIO D’AGLIO
  • PEPERONCINO A PIACERE
  • 50 GR DI POMODORINI
  • DUE CUCCHIAI DI OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • DUE RAMETTI DI ROSMARINO
  • UN BICCHIERINO DA LIQUORE DI BRANDY

PROCEDIMENTO:

In una pentola larga, che possa contenere le cozze una volta aperte, mettere l’aglio a lamelle, l’olio, il rosmarino e peperoncino a piacere…
IMGP4930.JPG
quando il tutto inizia a sfrigolare e a rilasciare un soave profumino aggiungere le cozze già pulite…
IMGP4925.JPG
IMGP4933.JPG

coprire con un coperchio e far aprire le cozze a fiamma media, aggiungere il brandy e far sfumare…

IMGP4957.JPG
mettere le cozze, nel contenitore (io ne ho usato uno di terracotta che trattiene di più il calore) in cui saranno servite, precedentemente strofinato con uno spicchio d’aglio…
IMGP4972.JPG
togliere dalla pentola i rametti di rosmarino e filtrare il liquido rilasciato dalle cozze…

IMGP4975.JPG
rimetterlo in pentola e portarlo a bollore…
IMGP4983.JPG
aggiungere i pomodori tagliati a pezzetti e far appassire qualche istante a fiamma alta, facendo anche ridurre il tutto…
IMGP4986.JPG
versare il liquido direttamente sulle cozze e servire con due fettine di pane (magari abbrustolito)…
IMGP4996.JPG
IMGP5003.JPG

IMGP5027.JPG


RATATOUILLE

Tutte le volte che mi capita per le mani una ricetta dal titolo straniero, la prima cosa che faccio è cercare l’etimologia della parola…solo per curiosità!!! Il termine ratatouille deriva dall’occitano “ratatolha” che significa “rimestare”, “mescolare” (definizione presa da WIKIPEDIA), e questo spiega tutto; infatti la ricetta è un misto di verdure estive che vengono soffritte e mescolate spesso, per non farle bruciare. La ratatouille può essere servita come piatto unico, se accompagnata da carboidrati quali, pane, pasta o riso, oppure come gustoso contorno. Le verdure con le quali viene preparata sono: pomodori, cipolle, zucchine, peperoni, melanzane e aglio, io ho omesso la cipolla e il sapore è ugualmente molto buono, ma è bene sapere che la ricetta originale la prevede.

IMGP4884.JPG
INGREDIENTI PER DUE PERSONE:
  • DUE ZUCCHINE PICCOLE
  • UNA MELANZANA MEDIA
  • UN PEPERONE GIALLO MEDIO
  • UNA DECINA DI POMODORI CILIEGINI
  • OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA
  • UNO SPICCHIO D’AGLIO
  • SALE Q.B.
  • BASILICO Q.B.

PROCEDIMENTO:

In una pentola mettere un filo d’olio…
IMGP4900.JPG
e uno spicchio d’aglio tagliato a lamelle e far soffriggere…
IMGP4905.JPG
appena inizia a sfrigolare aggiungere i peperoni tagliati a dadini piccoli…
IMGP4860.JPG
dopo un paio di minuti aggiungere le zucchine, tagliate a cubetti…
IMGP4853.JPG
ed infine le melanzane, anch’esse ridotte a cubetti…Far cuocere per 20/25 minuti a fiamma media, girando e spesso…
IMGP4859.JPG
aggiungere i pomodori a cubetti della stessa misura delle altre verdure, qualche fogliolina di basilico, salare e far cuocere per altri 10 minuti…
IMGP4861.JPG
Pronta….
IMGP4864.JPG
Far raffreddare per qualche minuto e servire…
IMGP4867.JPG
IMGP4873.JPG
IMGP4872.JPG

IMGP4888.JPG

IMGP4894.JPG