CARBONARA BIANCA

L’altro giorno mi lamentavo con mio marito del fatto che queste feste ci regalano ogni anno quei tre/quattro chiletti di troppo…Così lui mi ha proposto di provare questa carbonara un pò più leggera… 

Mettere l’acqua per la pasta, e quando bolle buttarci gli spaghetti,
i miei erano integrali, nel frattempo, in un pentolino far rosolare la pancetta
tagliata a dadini, senza alcun condimento… 

rosolata…

prendere un uovo a persona e dividere i tuorli dagli albumi…

mescolare gli albumi con il parmigiano grattugiato fino
ad ottenere un composto più o meno denso…

intanto la pasta sarà pronta…scolarla e mescolarla con la pancetta…

e la cremina ottenuta con gli albumi…far rapprendere un pò l’uovo…

impiattare…

Sicuramente non è la classica carbonara ma è una buona alternativa…

Con questa ricetta partecipo al concorso:  http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/2009/11/post-la-past.html

CESTINI DI PASTA FILLO CON CAPRESE

L’altro giorno ero al supermercato a fare la spesa e ho visto la pasta fillo in offerta, così l’ho comprata ed oggi ho realizzato questo antipastino…

Sciogliere una noce di burro…io l’ho sciolto al microonde…

pennellare con il burro uno stampino da muffin messo al
contrario su una teglia da forno e metterci sopra un quadratino
di pasta fillo…pennellare con altro burro fuso…

…e mettere sopra un altro quadratino di pasta fillo in modo da
ottenere questo risultato…

mettere in forno preriscaldato a 180° per cinque minuti, fino
a doratura…

far raffreddare e togliere il cestino dallo stampo…

…altra visuale…

tagliare la mozzarella a dadini, la mia era di bufala…

tagliare anche i pomodorini a spicchi, senza staccarli gli uni
dagli altri, io ne ho create due file…

mettere le file di pomodorini all’interno del cestino, tutt’intorno…

…ora tocca ai dadini di bufala…

…un pizzico di sale, origano e giretto d’olio extravergine…
e naturalmente foglioline di basilico…

il basilico che fuoriesce…

 

CROCCANTE DI MANDORLE

Dopo i cioccolatini alle mele è arrivato il momento di mettere la ricetta di un dolce che mi rimanda al periodo di Settembre, in cui qui da noi (a Brindisi…non l’avevo ancora scritto!!!) c’è la festa patronale ed io faccio manbassa di CROCCANTE ALLE MANDORLE…Buonissimo… E siccome è anche un dolce natalizio mi sono detta tra me e me: “Perchè non farlo a casa?”… Questa è la ricetta che uso io…

Questi sono gli ingredienti per un croccante piccolino:

-130 GR DI ZUCCHERO SEMOLATO
-100 GR DI MANDORLE SBUCCIATE
-UN CUCCHIAIO D’ACQUA
-QUALCHE GOCCIA DI SUCCO DI LIMONE

iniziare tostando le mandorle in forno a 180° per 7/8 minuti…

prendere una decina di mandorle e pestarle in un mortaio…

mettere in una pentola lo zucchero, qualche goccia di limone
e il cucchiaio d’acqua…portare sul fuoco a fiamma bassissima…

dopo qualche minuto lo zucchero assumerà un colorito ambrato…

è il momento di toglierlo dal fuoco e mescolare con le mandorle…

girare con un cucchiaio di legno per far amalgamare bene,
e trasferire il composto su un piano ricoperto di carta forno…
appiattirlo con una paletta e aspettare qualche minuto…

tagliare della forma desiderata con un coltello bagnato di
succo di limone…

lasciare asciugare qualche ora…io l’ho preparato la sera prima
e l’ho staccato dalla carta forno il mattino seguente…

PATATE CROCCANTI IN PADELLA

 patate,aglio,spezie,terracotta

Quella che sto per postarvi è una ricetta di una mia amica, Simona, siamo già stati due volte a cena a casa sua e di suo marito, ed è stata un’ottima padrona di casa…ha preparato tante sfizioserie…tra cui queste patate delle quali non ho esitato a farmi dare la ricetta…

Ci occoreranno due belle patate tagliate a dadini (più piccoli li fate, prima cuoceranno), uno spicchio d’aglio, un rametto di rosmarino, olio extravergine d’oliva…

in una pentola anti-aderente mettere un bel cucchiaio d’olio
a persona…

uno spicchio d’aglio…

le patate tagliate a cubetti…

e il rosmarino, io abbondo perchè mi piace…dare una bella
mescolata…

e mettere sul fuoco a fiamma media, con coperchio, per una decina
di minuti senza mai aprire (serve per far ammorbidire le patate
all’interno)…

dopo dieci minuti salare e far rosolare girando spesso…

portare a cottura senza il coperchio, aggiungendo un mestolo
di brodo o acqua calda…occorrerà più o meno un quarto d’ora…

quando il brodo si sarà completamente asciugato finire di gratinare
a fiamma alta, secondo i propri gusti…pronte…

io le ho servite nelle mie solite terrine di terracotta…qui in primo piano…

il risultato finale saranno delle patate croccanti fuori e morbide
all’interno…a me sono piaciute tantissimo…provare per credere…

SPAGHETTI AL SUGO DI GAMBERI

Ciao oggi vi propongo un primo di pesce, da fare quando si ha un pò più di tempo, perchè la sua preparazione è un pò lunga…

Io non amo molto le passate di pomodoro confezionate per cui:

prendere 5/6 pomodori da sugo…quelli grossi

tagliarli a dadini e metterli in una pentola capiente…

farli andare sul fuoco a fiamma alta per dieci minuti,
giusto il tempo di farli ammorbidire…

nel frattempo prepare una coppetta e un passaverdure…

dopo dieci minuti i pomodori saranno così…

passarli al passaverdure…

e far raffreddare un attimo il tutto…

questa è la quantità che serve a me…

quando il tutto si è raffreddato aggiungere un cucchiaino di zucchero,
serve per smorzare l’acidità del pomodoro…

Nella stessa pentola dove hanno cotto i pomodori fare un
soffritto con uno spicchio d’aglio e un pò di prezzemolo…
ah dimenticavo…io uso lo spargifiamma così ho una cottura
più uniforme…

…soffritto è pronto…versare i pomodori passati…

quando il sugo bolle salare e cuocerlo a fiamma media
per 45 minuti circa…girando di tanto in tanto…

nel frattempo prendere i gamberi, i miei erano mezzo
chilo, e praticargli un taglio che va dalla testa alla coda,
in questo modo in cottura rilasceranno tutto il loro sapore…

…passati i tre quarti d’ora, abbassare la fiamma, e mettere
i gamberi, il sugo deve appena sobbollire…

farli cuocere per 15 minuti…a questo punto decidete voi,
se il sugo vi va bene così allora potete spegnerlo, altrimenti
mettete i gamberi in un piatto da portata, e continuate la cottura
del sugo fino alla densità desiderata…
io lo faccio cuocere per un’altra mezzoretta, perchè mi
piace bello denso e cremoso…

Ecco qui un bel piatto di spaghetti…

Un pò laborioso ma ne vale la pena…

BROCCOLI AL VINO

In questo trambuso che accompagna la vigilia di Natale finalmente trovo un pò di tempo per pubblicare un contorno tipicamente natalizio.

Nella solita pentola anti-aderente mettere un pò d’olio extravergine d’oliva…

…e un pò di porro (in realtà la ricetta prevedeva la cipolla
ma io preferisco il porro perchè è meno agre)…

far soffriggere brevemente e aggiungere il broccolo (per
due persone io ne ho messo circa 500 gr) e due cucchiai
di olive nere denocciolate…

far andare a fiamma alta per 7/8 minuti e salare…quando
saranno diventati così…

…sfumare con un bel mezzo bicchiere di vino bianco…

far consumare tutto il vino…e servire…

da gustare ancora caldi e fumanti…


Colgo questa occasione per  augurare a tutti un Buon Natale che porti 
un pò di serenità soprattuto a quelle persone meno fortunate che oggi e
domani non possono festeggiare con i propri cari

POLPO A PIGNATA DI CASA MIA

L’altra sera avevo voglia di qualcosa di rustico così ho preparato il polpo a pignata, così come lo facciamo qui in Puglia…

Per due persone prendere un polipo medio, pulirlo e tagliarlo a pezzetti non molto piccoli…

prendere anche qualche foglia di alloro, meglio se fresco…

in una pentola di terracotta mettere il polipo, 5/6 pomodori
ciliegini tagliati in quarti…

uno spicchio d’aglio schiacciato, le foglie d’alloro, un goccio d’olio
extravergine d’oliva e se piace qualche rondella di porro…(noi
adoriamo il porro!!!)

mischiare il tutto con un cucchiaio, tappare con un foglio
di carta forno e con il coperchio della pentola…in questo modo…

porre sul fuoco a fiamma bassa per 50 minuti (in base alle
dimensioni del polipo il nostro era 700 gr)…senza mai aprire la
pentola ma agitandola di tanto in tanto, stando attenti a non
bruciarsi…

appena pronto servire fumante con due fette di pane rustico…

PENNETTE POMODORINI, PINOLI E BASILICO

Domenica a pranzo io e mio marito eravamo da soli, così ho preparato questo primo sfiozioso ma soprattutto veloceeeee……

Prendere una decina di pomodori ciliegini…

e tagliarli in quarti…

…prendere una pentola anti-aderente e versare un goccio d’olio…

…i pomodorini…

qualche rondella di porro…

uno spicchio d’aglio intero (che poi andrà tolto)…

un cucchiaio di pinoli e qualche fogliolina di basilico…

mettere sul fuoco a fiamma media per una decina di minuti,
salando a metà cottura…

impiattare…

a piacere si può servire con qualche scaglietta di grana o
parmigiano…